Mascherina, guanti e banchi distanziati: riprendono gli esami per la patente

Mercoledì 3 giugno le aule della Motorizzazione ospitano i primi test dallo scoppio dell'emergenza sanitaria. Previste nuove procedure anche per le prove pratiche

scuola guida patente autoscuola

Aspiranti guidatori, tenetevi pronti: mercoledì 3 giugno riprendono infatti gli esami per ottenere la patente. Presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile sono previsti, per la prima volta dopo il lockdown causato dal coronavirus, gli esami di teoria con la formula del quiz. 

Per poter agire offrendo la massima sicurezza possibile agli allievi e ai commissari, sono state prese una serie di precauzioni concertate tra l’ufficio provinciale della Motorizzazione (in particolare con il responsabile, ingegner Di Mauro) e l’Unasca, l’associazione di categoria delle autoscuole che conta oltre 60 associati sui 103 attivi nel Varesotto.

Le aule utilizzate nella sede di via Cà Bassa sono state dimezzate nella loro capienza, per garantire l’adeguato distanziamento tra i candidati, ed alcune procedure, tra cui il corso di autoistruzione e la modalità di comunicazione dell’esito finale dell’esame, sono state modificate per evitare assembramenti e ridurre il tempo di permanenza nelle aule. I candidati dovranno indossare la mascherina e guanti propri (si utilizzano pc con touch screen), e verranno identificati al di fuori della sala d’attesa.

Restano per il momento alcune criticità per quanto concerne gli esami di guida, quelli “di pratica” per intenderci, visto che alcuni sindacati non ritengono sufficienti le disposizioni elaborate dal comitato scientifico, in particolare per la categoria B, quella delle automobili. Nel corso dell’esame infatti è necessaria la presenza di tre persone nell’abitacolo: candidato, istruttore ed esaminatore. Il personale della motorizzazione avrà comunque a disposizione mascherine di tipo FFP2 e visiere protettive.

La prova pratica sarà inoltre suddivisa in due parti: dopo i primi 15′ di guida ci sarà infatti una pausa per effettuare il ricambio d’aria all’interno del veicolo e per sanificare l’abitacolo, eseguendo anche la fase dell’esame che prevede i controlli sul veicolo. L’esame sarà quindi concluso con la manovra di parcheggio e l’inversione di marcia.

Le autoscuole Unasca, in un comunicato firmato dai rappresentanti provinciali Francesca Realini e Furio Argentero,  garantiscono ai propri allievi ed al personale della Motorizzazione il massimo rispetto dei protocolli sanitari sottoscritti anche dalle maggiori sigle sindacali, nell’interesse comune di garantire una ripresa delle attività didattiche e d’esame in piena sicurezza per tutti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore