Curiglia, il sindaco autorizza il transito a monte della frana

Ma il passaggio è consentito solo a piedi e per stato di necessità nelle ore diurne

varie

Si sta facendo il massimo sforzo a Curiglia con Monteviasco per assicurare un ritorno alla normalità dopo il weekend di maltempo che ha fatto crollare un pezzo di provinciale sotto la furia delle maxi precipitazioni che hanno flagellato i versanti delle valli del Luinese.

Il sindaco Nora Sahnane ha firmato oggi, martedì, un’ulteriore integrazione dell’ordinanza che già sabato prevedeva il divieto di transito sulla strada ammalorata, esteso poi anche al bosco sovrastante lo smottamento per ragioni di sicurezza e soprattutto in assenza di una valutazione tecnica da parte di un geologo.

Valutazione che è arrivata oggi, martedì e ha consentito di prendere la decisione che autorizza

La novità – proprio “vista la relazione tecnica del geologo nominato in somma urgenza“ – è il transito pedonale su passaggio provvisorio sul versante a monte del tratto SP6 interessato dal crollo.

Ma da oggi “solo per stato di motivata necessità, nelle ore diurne, in assenza di condizioni meteo avverse, con adeguata tenuta (scarpe adatte a terreno di montagna) con un solo bagaglio di peso e ingombro non eccessivi, ai minori solo se accompagnati da adulto che ne diventa responsabile”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore