“Spostare il trauma center al Galeazzi? Sono indignato, un ulteriore schiaffo alla sanità pubblica”

L'ex storico primario dell'anestesia di Varese Giulio Minoja commenta così la notizia della decisione regionale di sospendere le attività del Circolo e di trasferirle al presidio del Gruppo San Donato

trauma center

Riportiamo il commento dello storico primario di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Varese in pensione ma rientrato in servizio nella primavera scorsa per gestire l’emergenza sanitaria


Sono indignato.
La (temporanea?) perdita del Trauma Center spostato dal nostro Ospedale all’Istituto Galeazzi, Gruppo San Donato, è un ulteriore schiaffo alla nostra Sanità pubblica.

E’ una riorganizzazione assurda, che non tiene conto di tutta la casistica traumatologica di una vasta area a nord di Milano. Da un Ospedale come quello di Varese, dotato di tutte le superspecialità e di una elisuperficie abilitata anche per il volo notturno, vengono dirottati casi che in emergenza dovranno raggiungere il centro di Milano via terra.

Sono consapevole della portata dell’emergenza Covid-19, ma le attività più vitali dei grandi Ospedali non possono essere ridimensionate o sospese, mettendo a rischio la salute dei cittadini.

Dott. Giulio Minoja
già Direttore del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione
della ASST Settelaghi
Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore