Fontana: “La Lombardia è zona arancione, gli effetti scattano da domenica”

Nel provvedimento che verrà firmato questa sera dal Governo anche la ripresa delle lezioni in presenza per gli alunni di seconda e terza media

Attilio Fontana

«Il comportamento serio tenuto dai lombardi in queste settimane , ha consentito di poter ottenere che da oggi la Lombardia è in zona arancione. Una positiva notizia che viene dietro alla valutazione dei numeri che in questi giorni sono sempre stati positivi e che continuano ad esserlo».

Attilio Fontana ha confermato nel tardo pomeriggio la notizia anticipata attraverso i social network.

Gli effetti del passaggio da zona rossa a zona arancione entreranno in vigore per una questione di tempi tecnici a partire da domenica: questa sera è attesa la firma del provvedimento che verrà pubblicato domani sulla Gazzetta Ufficiale ed avrà effetto a partire da domenica 29 novembre.

Tra gli effetti del provvedimento anche la ripresa delle lezioni in presenza per gli alunni delle seconde e terze classi delle scuole medie.

 

Negozi aperti e spostamenti solo nel proprio comune, cosa accadrebbe alla Lombardia in zona arancione

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lenny54

    Inneffabile questo centrodestra! a parole sono per la vita, contro le pillole abortive, la famiglia come bene centrale dell’italianita’, sventolano la Madonna e il cattolicesimo, ma quando si tratta di riaprire il commercio per i soldi, i vecchietti che potrebbero morire per il Covid non contano niente!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.