Pericolo valanghe in Ticino, le raccomandazioni della polizia cantonale

Nevicate e vento aumentano il rischio in montagna, in particolare se si è alle prime esperienze, anche nell'ottica di evitare ricoveri ospedalieri

rega soccorsi neve valanga apertura

Pericolo valanghe e incidenti di montagna. Il Canton Ticino ricorda il programma di prevenzione “Montagne sicure” del Dipartimento delle istituzioni. La Polizia cantonale e il Soccorso Alpino Svizzero (SAS) richiedono cautela a coloro che sono intenzionati ad effettuare escursioni di scialpinismo e con le racchette da neve nonché praticare lo sci fuori pista visto il marcato pericolo di valanghe, in particolare per l’Alto Ticino, come evidenziato dall’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF).

In una nota la polizia cantonale ricorda la recente tragedia avvenuta in Ticino: uno scialpinista ha perso la vita in Valle Bedretto a causa di una valanga. La situazione non è quindi priva di rischi, in particolare se si è alle prime esperienze, anche nell’ottica di evitare ricoveri ospedalieri in relazione all’attuale situazione sanitaria legata al COVID-19.

A causa delle recenti nevicate e del vento forte proveniente da sud si sono formati accumuli instabili di neve ventata. Il numero e le dimensioni dei punti pericolosi aumenteranno con l’altitudine. Le valanghe possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e raggiungere dimensioni medie. Sono inoltre possibili isolate valanghe spontanee.

È dunque necessaria una comprovata esperienza nella valutazione del rischio.

I consigli della polizia cantonale:

Mai avventurarsi da soli in caso di gite, di sci-escursionismo o di sci fuori pista. Pianificare accuratamente le uscite con l’ausilio di una cartina topografica, tenendo in considerazione le proprie capacità fisiche e tecniche. Portare sempre con sé il materiale di sicurezza primario: apparecchio di ricerca travolti in valanga ARTVA, sonda, pala, farmacia, bibita calda, cartina topografica, bussola, altimetro, provviste sufficienti e un mezzo per comunicare. Non speculare sull’attrezzatura e l’abbigliamento caldo di riserva. In caso di poca esperienza rivolgersi alle società alpinistiche o affidarsi ad una Guida Alpina certificata. Si raccomanda infine di scaricare le app Rega e White Risk SLF.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.