Varese, incubi da scacciare. Il 2020 si chiude a Lavagna

Mercoledì 23 dicembre (ore 14.30) i biancorossi saranno ospiti della Lavagnese. L’obiettivo è fare punti e dare una svolta caratteriale. Rossi: «Obiettivo 40 punti da qui a fine campionato»

Varese - Sanremese 0-3

Da Sestri Levante a Lavagna ci sono meno di 10 chilometri di distanza. Dal Sestri Levante alla Lavagnese è stato il percorso del Varese in questi primi mesi di Serie D. In mezzo tanta amarezza, 4 punti in 10 partite, un solo successo e poche gioie. I biancorossi sperano però di chiudere l’anno solare con un risultato positivo e nel frattempo guardano a un mercato di riparazione dal quale potrebbe anche spuntare il nome di Giulio Ebagua. La strada che porta al bomber italo-nigeriano è aperta: vedremo se ci saranno sviluppi in tempi ragionevoli.

Intanto, per finire il 2020 al meglio servirà una prestazione ben diversa da quella offerta contro la Sanremese. Ai ragazzi di mister Ezio Rossi si chiede più grinta, orgoglio e una maggiore tenuta mentale. I limiti del Varese sembrano essere in prima battuta di stampo psicologico: sotto pressione la squadra sbanda e si paralizza.

Dovrà essere abile il tecnico biancorosso a lavorare su questo aspetto, ma delle risposte si chiedono anche a chi scende in campo: servono leader che dimostrino sul rettangolo verde di essere tali. In rosa di calciatori che hanno masticato la Serie D ce ne sono tanti e qualcuno ha anche assaggiato categorie superiori. Proprio per questo i cali di tensione visti fin qui non trovano giustificazioni. Poco importerà quale sarà il modulo adottato, chi giocherà dall’inizio in regia o in attacco: ora è il tempo di dimostrare qualcosa.

La Lavagnese dal canto suo spera di ottenere un altro risultato positivo per rinforzare la posizione di classifica alle spalle della zona playoff. I liguri hanno conquistato 13 punti e su quattro gare giocate in casa nel hanno vinte tre; unico ko contro il Legnano. Al “Riboli” sono cadute Casale, Gozzano e Saluzzo. Nell’ultima gara giocata, prima del rinvio di domenica scorsa contro il Bra, i bianconeri hanno strappato tre punti a Castellanza, 2-0 il finale al “Provasi”.

ROSSI: “SERVONO ORGOGLIO E SPIRITO”

Alla vigilia del match, mister Ezio Rossi chiede ai suoi uomini di dimenticare la Sanremese e offrire una prova concreta: «Domenica con è arrivata una sconfitta pesante; giocare dopo tre giorni è il modo migliore per farsi passare l’arrabbiatura. Spero che si trovino l’orgoglio e lo spirito per disputare una grande partita: questo il mio auspicio e mi auguro che le parole trovino riscontro nei fatti in campo. Vedo tanta buona volontà da parte di tutti ma dentro bisogna avere qualcosa in più, altrimenti è tutto più difficile. Mancano trenta partite, bisogna entrare nell’ottica che bisogna fare quaranta punti». Sugli avversari della Lavagnese, l’esperto tecnico biancorosso spiega: «Giocano con il 4-3-3 e sono in ottima salute visti i risultati positivi che hanno fatto nell’ultimo periodo: una squadra rodata con giocatori che sono assieme da molto tempo». 

DIRETTAVN

Il racconto della gara è già iniziato su VareseNews (guarda qui). Potrete come sempre prendere parte al liveblog commentando in tempo reale e interagendo con l’hashtag #DirettaVn su Twitter e Instagram.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.