L’appello da Vergiate: “Riaprite le scuole, state calpestando i diritti dei bambini”

Alcuni genitori delle scuole di Vergiate protestano contro il nuovo stop alle lezioni in presenza

distanziamento tra i banchi

Riceviamo e pubblichiamo

Egregio Direttore buongiorno,
siamo dei genitori disperati, amareggiati e stanchi di vedere i diritti dei nostri figli calpestati da un governo litigioso che non si nuove ad acquistare, distribuire ed far effettuare dei vacini che, a quanto pare, sono l’unica soluzione a questa Emergenza Sanitaria.

Le chiediamo di dar spazio a queste nostre parole in modo da far arrivare il nostro malcontento a chi ci governa, nella speranza che possa accellerare il piano vaccinale , cominciando dalle scuole.
LE SCUOLE DEVONO RIAPRIRE!

La scuola in presenza è un diritto sancito dalla legge è un diritto che da troppo tempo viene negato e noi genitori non possiamo stare a guardare mentre i nostri figli ,dopo le ore di DAD , si isolano in un mondo digitale invece di frequentare palestre e centri sportivi.

La Didattica a distanza nel lungo periodo e soprattutto senza una adeguata formazione, FA MALE.
Sono aumentati casi di adolescenti stressati, apatici, facilmente irritabili e tutto questo ha ripercussione negativa anche sulla capacità di studiare, di migliorarsi per poter crescere.
I nostri figli sono il futuro e li stiamo danneggiando.
La situazione non è più sostenibile, sta rovinando la crescita dei nostri ragazzi in tutti i sensi.
È ora di fare qualcosa di efficace e far valere il diritto allo studio in presenza.
Ringraziando salutiamo.
Genitori Vergiatesi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.