Buon compleanno Castelseprio! Sono 10 anni dal riconoscimento Unesco

Dopo una settimana di eventi celebrativi, è in programma una grande festa per i 10 anni del riconoscimento del sito di Castelseprio – Torba come bene Unesco

Buon compleanno al sito di Castelseprio- Torba!

Grandi festeggiamenti per il decimo anniversario dal prestigioso riconoscimento che ha inserito il parco archeologico della valle Olona fra i beni Unesco.

Viste guidate, momenti solenni con le Autorità e intrattenimento musicale, volti a celebrare il sito che nel 2011 entrò nell’elenco delle “meraviglie dell’Umanità”.

Castelseprio – Torba, il programma per la festa di venerdì per il decennale del sito Unesco

Castelseprio-Torba, insieme ad altri sei luoghi italiani (Benevento, Brescia, Campello sul Clitunno, Cividale del Friuli, Monte Sant’Angelo e Spoleto), costituiscono il sito seriale “Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”.

Il popolo longobardo tra il 568 (anno dell’ingresso in Italia) e il 774 (anno della conquista da parte di Carlo Magno)realizzò un regno destinato a incidere in maniera profonda e indelebile nella storia della nostra penisola. Un’eredità cospicua e duratura, quella longobarda, sia nell’Italia centro-settentrionale che nel Mezzogiorno, dove il Ducato longobardo di Benevento, trasformatosi dopo la conquista carolingia in Principato, restò autonomo e conservò le proprie caratteristiche fino all’avvento dei Normanni nell’XI secolo.

La giornata di festeggiamenti per i dieci anni è però solo il fiore all’occhiello di un intenso programma che, da diverso tempo, ha voluto raccontare le ricchezze presenti in questi luoghi della valle Olona, dove il passato ha lasciato tracce evidenti e importanti.

Già mesi fa, l’associazione Longobardorum, nata per valorizzare questo patrimonio culturale e artistico, aveva dato avvio a una serie di iniziative mediatiche volte a raccontare la peculiarità di questo sito Unesco, che permettessero una sorta di tour virtuale d’Italia sulle orme dei longobardi.

Domenica 20 giugno, a Castelseprio era poi giunta in visita una delegazione dal comune piemontese di Camagna Monferrato, costituita dal sindaco, Claudio Scagliotti, dal vicesindaco Luca Beccaria e dall’assessore Francesca Grassi: a riceverla, oltre al sindaco seprese Silvano Martelozzo, anche Elena Percivaldi, storica medievista e autrice dei recenti volumi “I Longobardi. Un popolo alle radici della nostra Storia” e “Sulle tracce dei Longobardi. Italia settentrionale”. Un momento di incontro che ha rafforzato i legami fra il paese della valle Olona e l’Amministrazione camagnese.

incontro castelseprio camagna unesco
L’incontro fra i sindaci Martelozzo e Scagliotti

Infine giovedì 24 giugno, un convegno dal titolo “I Longobardi e la Lombardia, ha raccontato la profonda influenza che i longobardi ebbero sul nostro territorio. Organizzato da Monica Baruzzo, che nel 2011 – anno della proclamazione – rivestiva il ruolo di sindaco del comune di Castelseprio, il convegno ha visto la partecipazione dell’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, Stefano Bruno Galli, e di autorevoli docenti universitari, come il professor Baronio, la professoressa Giostra e il Soprintendente Masseroli Sara.

Diversi momenti che puntano i riflettori su uno dei gioielli della nostra provincia, entrato – ormai da un decennio – nell’elenco dei beni che l’Unesco vuole tutelare e valorizzare: un luogo che tutti dovremmo visitare e che oggi verrà finalmente festeggiato in pompa magna.

Chi volesse saperne di più sul parco archeologico può ascoltare il podcast realizzato da Varese 4U Archeo e dedicato al sito di Castelseprio – Torba.

Un podcast per scoprire Castelseprio e il Monastero di Torba

Santina Buscemi
santina.buscemi@gmail.com

Amo raccontar dei paesini, dove la differenza la fanno le persone comuni che si impegnano in piccole associazioni. È di loro che scrivo..e mi emoziono sempre un po'. Anche questo è VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Giugno 2021
Leggi i commenti

Video

Buon compleanno Castelseprio! Sono 10 anni dal riconoscimento Unesco 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.