Varese News

monastero di torba

Il Monastero di Torba è un bene FAI-Fondo Ambiente Italiano. Quella del complesso di Torba è una vicenda antichissima che ha origine nel V secolo d.C., quando i Romani costruirono le mura di un avamposto militare contro la minaccia dei barbari, nei pressi del borgo di Castelseprio. Ancora oggi il torrione di guardia rimane a testimonianza della funzione originaria del castrum, portata avanti anche da Goti, Bizantini e Longobardi e poi mutata nel tempo.

Da roccaforte difensiva, Torba divenne centro religioso con l’insediamento di un gruppo di monache benedettine che nell’VIII secolo fece costruire il monastero e, più tardi, la piccola chiesa. Per circa sette secoli l’appartata comunità femminile abitò questo luogo, consegnandoci come eredità del suo durevole passaggio gli affreschi nella torre, ieratici, dall’aura quasi misteriosa.

Nel Quattrocento le Benedettine si trasferirono e per Torba cominciò un lento declino che portò il complesso a tramutarsi in azienda agricola e, a inizio Ottocento, a perdere la propria funzione religiosa per scivolare gradualmente in uno stato di degrado interrotto solo nel 1976 grazie al FAI. Oggi questo sito millenario dal passato importante (non a caso inserito nel 2011 nelle liste del Patrimonio dell’Umanità UNESCO) rivive anche alla luce dei continui ritrovamenti di età longobarda, che costituiscono solo una delle sorprese che il Monastero, e il suo territorio ricco di tesori di arte e natura, offrono a chi va alla ricerca di luoghi fuori dai circuiti più noti e frequentati. Diversi gli eventi organizzati all’interno della Villa.

Orari di apertura Monastero di Torba

Da marzo a settembre: da mercoledì a domenica, oltre che nei lunedì e martedì festivi, ore 10:00 – 18:00
da ottobre al 9 dicembre: da mercoledì a domenica, oltre che nei lunedì e martedì festivi, ore 10:00 – 17:00
Ultimo ingresso: trenta minuti prima della chiusura.
Parcheggio Monastero di Torba
Parcheggio interno per auto in prossimità del Monastero.

Come raggiungere il Monastero di Torba

Via Monastero, 21050 Torba, Gornate Olona, VA

Biglietti Monastero di Torba

Iscritti FAI: ingresso gratuito*
Intero: € 7
Ridotto (bambini 4-14 anni): € 3,50
Bambini sotto i 4 anni: ingresso gratuito
Studenti fino ai 26 anni: € 3,50
Soci National Trust, residenti del Comune di Gornate Olona, portatori di handicap con un accompagnatore: ingresso gratuito
Famiglia: € 17. Consente l’ingresso con tariffe ridotte per i gruppi famigliari composti da 2 adulti e 2 bambini (4 – 14 anni). A partire dal terzo bambino, ogni ingresso è gratuito.
*ad eccezione di eventi specifici in cui verrà chiesta la sola integrazione dell’evento.

Ristorante

La cucina del Sole
Orari di apertura: 10:00 – 18:00, da mercoledì a domenica.
Il sabato sera aperto anche su prenotazione.
Per prenotazioni: tel. 348 8687196.

Aziende

Agenzia world service

I servizi dell’Agenzia World Service offrono una risposta a tutte le esigenze del cittadino straniero che intende stabilirsi in Italia:

Verga srl

Verga srl

Dal 1898 il negozio Verga è per Varese il punto di riferimento per tutto quello che riguarda gli articoli casa,

Notizie sponsorizzate

FoxTown: al via i Black Shopping Days

Dal 28 novembre al 1 dicembre sconti fino al 50% sul prezzo outlet su oltre 120 marchi. Sconti illimitati per i membri FoxPrivilege, l’app gratuita dedicata agli amanti dello shopping

Opinioni

Come siete strani voi che ci vedete

“Che senso ha un successo se non viene condiviso?”

Nella sua rubrica per VareseNews, Daniele Cassioli racconta come e perché è nata Real Eyes Sport, la sua nuova associazione che si occupa di far praticare sport ai bambini ciechi e ipovedenti

Il Monastero di Torba

Gornate Olona

Il Monastero di Torba solo per i gornatesi

Venerdì 11 ottobre un evento peri soli residenti: un’iniziativa congiunta del Fai e dell’Amministrazione comunale per incentivare i cittadini di Gornate a visitare il complesso

Monastero di Torba

Gornate Olona

Il monastero di Torba “aperto per restauri”

Visitare in via eccezionale un cantiere di scavo archeologico aperto, per osservare da vicino il lavoro degli esperti: si può, grazie al Fai e all’università di Padova, nell’ambito di Varese4U – Archeo