Due feriti in un incidente tra auto e moto sul Sempione a Vergiate

È successo poco dopo le 14 nel tratto in uscita dal paese verso Sesto Calende

Vergiate Generica

Violento scontro tra un’auto e una moto sul Sempione a Vergiate: il 118 è intervenuto in codice rosso, il motociclista ha riportato ferite ma non è in pericolo di vita.

È accaduto poco dopo le 14, nel tratto in leggera discesa che dalla rotonda all’ingresso del paese va verso l’autostrada e Sesto Calende.

Sul posto sono stati inviati vigili del fuoco, ambulanza, automedica ed elisoccorso, perché l’urto è stato violento e si temeva il peggio: il motociclista (35 anni) è rimasto ferito, ma da una prima valutazione fatta dai soccorritori non sembra in pericolo di vita

Vergiate Generica

Soccorsa anche un’altra persona, un 45enne.

Vergiate Generica

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Castegnatese ora Insu
    Scritto da Castegnatese ora Insu

    non che gli automobilisti conducano i propri mezzi sempre con rispetto ed attenzione, ma basta farsi una mezza giornata in giro per vedere come guidano la stragrande maggioranza di motociclisti, scooteristi ecc.
    è normale che poi succedono incidenti, purtroppo

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.