Torna la cena di Natale solidale di Busto Arsizio: “Portateci il cibo, noi lo cucineremo e consegneremo a chi è in difficoltà”

Anche quest'anno torna la tradizionale iniziativa benefica a Busto Arsizio a cui chiunque può partecipare, donando cibi già pronti o da cucinare. Ecco tutte le indicazioni

La cena degli avanzi di Natale a Busto

Non si era fermata nell’anno del covid e non si fermerà neanche quest’anno. La macchina della grande Cena di Natale solidale di Busto Arsizio si rimette in moto con l’obiettivo di sempre: diffondere la felicità del 25 dicembre condividendo idealmente un posto a tavola con qualcuno che purtroppo non si può permettere il pranzo di Natale. Ma quella che era nata come una “cena degli avanzi” a cui tanti bustocchi partecipavano, donando piatti già pronti il giorno di Natale, in tempi di pandemia dovrà cambiare ricetta.

Così anche quest’anno verrà organizzata una raccolta di cibi da preparare, cucinare e consegnare che si articolerà in due giornate. Il 18 dicembre, dalle ore 16:00 alle ore 18:00, verrà ritirato cibo a lunga conservazione (pasta, cibo in scatola, latte a lunga conservazione, olio, dolci…) mentre il 23 dicembre, dalle ore 18:00 alle ore 20:00 verrà ritirato sia il cibo a lunga conservazione ma soprattutto il cibo già cucinato che le persone ci vorranno donare. Il luogo sarà sempre lo stesso, l’oratorio di Sacconago (via Ortigara 46).

«Il cibo che raccoglieremo seguirà due strade distinte -spiega uno degli organizzatori, Matteo Vago-. Una parte (principalmente quella già cucinata), verrà scaldata, inserita in vaschette e verrà distribuita alle persone senza fissa dimora presso la stazione FS di Busto Arsizio; la parte restante (il cibo a lunga conservazione, ma anche alcuni piatti congelati) verrà messa in scatoloni e verrà donata alle famiglie in difficoltà che ci verranno indicate dalle associazioni caritatevoli della città. Quest’anno ritiriamo anche assorbenti femminili (che sono un costo “obbligato” per le donne) e cibo per i bambini più piccoli, che condivideremo con l’associazione “La Fonte” di Gallarate, che aiuta le famiglie con figli piccoli in difficoltà».

Una manifestazione di solidarietà che anno dopo anno ha acceso la solidarietà di tantissime persone che hanno partecipato a questa iniziativa anche da molto lontano.

Per qualunque dubbio o richiesta di chiarimenti, è possibile contattare il numero 3462281305.

Cena a domicilio o in stazione, così 200 poveri hanno festeggiato il Natale

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.