In visita alle mostre su Giappone e palafitte con Archeologistics

La proposta di Archeologistics: domenica 23 gennaio e 13 febbraio l’attenzione si focalizza sulla mostra “Giappone dal disegno al design” al Castello di Masnago; sabato 29 gennaio e 19 febbraio, l’appuntamento è alla mostra “La civiltà delle palafitte” di Villa Mirabello

Giappone a Varese

Dalle palafitte al Giappone, il viaggio può essere breve, basta lasciarsi guidare. Archeologistics popone quattro occasioni per scoprire insieme le mostre allestite a Varese: domenica 23 gennaio e domenica 13 febbraio l’attenzione si focalizza sulla mostra “Giappone dal disegno al design” proposta negli spazi espositivi del Castello di Masnago; sabato 29 gennaio e sabato 19 febbraio, la visita guidata è alla mostra “La civiltà delle palafitte. L’Isolino Virginia e i laghi varesini tra 5600 e 900 a.C.” allestita al Museo Archeologico di Villa Mirabello. Archeologistcs, realtà varesina impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, organizza questi quattro appuntamenti per avvicinare grandi e piccini a temi che possono apparire lontani nel tempo e nello spazio.

Sono quasi 10 mila i km che separano Varese da Tokio, eppure la storia e la cultura del Paese del Sol levante rivive al Castello di Masnago con una mostra che ripercorre come i simboli e le tradizioni di una cultura millenaria hanno recepito le influenze dell’Occidente.

Organizzata dal Comune di Varese in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, la DNP Foundation for Cultural Promotion di Tokyo e l’editore Unsodo di Kyoto, la mostra “Giappone dal disegno al design” presenta stampe, illustrazioni e manifesti di un Giappone in cambiamento, realizzati tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento quando i contatti con il mondo occidentale si fecero più fitti.

Le opere esposte, firmate da noti artisti giapponesi e conservati nei depositi della Biblioteca Civica, grazie alle donazioni Baratelli e del marchese Ponti, sono realizzate con la tecnica silografica con stampa da matrici di legno; i libri sono stati stampati a Kyoto dall’editore più importante del momento, Unsodo, ancora oggi attivo e promotore della stampa tradizionale.
La mostra propone l’incontro con una cultura e con i suoi simboli: natura, scene e immaginari orientali, leggende e tradizioni. In occasione delle visite guidate si andrà alla scoperta anche dell’Ora del Cinghiale: una precisa fascia oraria che ripresenta l’antica suddivisione del tempo in Giappone.

Presenta un tema lontano nel tempo la mostra di Villa Mirabello. Con “La civiltà delle palafitte”, il Comune di Varese, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese, ha dato vita a un grande progetto espositivo per illustrare le più recenti conoscenze acquisite in ambito palafitticolo ed esporre i risultati delle ricerche condotte negli insediamenti del territorio varesino. La mostra celebra il decimo anniversario dell’Isolino Virginia quale sito seriale transnazionale Unesco “Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino”. Proiezioni, schermi interattivi e ricostruzioni di interni di abitazioni e di un aratro dell’età del Bronzo permettono di conoscere da vicino quel periodo storico e immergesi nel mondo antico. Inoltre, i metodi della ricerca storica e archeologica, le discipline scientifiche coinvolte, la scoperta del percorso evolutivo dell’uomo sono i grandi temi che vengono resi fruibili per gli adulti ma anche per i bambini. Infatti la visita guidata è indicata soprattutto a famiglie con figli tra i 6 e gli 11 anni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.