Più Gallarate chiede maggiore presenza della Polizia e attenzione al disagio sociale

Dopo la rissa alla stazione del 21 maggio la lista Più Gallarate interviene con una riflessione sulle cause e le criticità alla base di simili episodi di violenza in città

rissa gallarate

Dopo la rissa avvenuta nella serata di martedì 21 maggio alla stazione, la lista Più Gallarate interviene con una riflessione sulle cause e le criticità alla base di simili episodi di violenza in città. Ecco il testo integrale:

“In risposta agli eventi recenti che hanno interessato la nostra comunità, Più Gallarate desidera esprimere una visione alternativa per il futuro della sicurezza e dell’armonia sociale nella nostra città.
Bisogna agire sin da subito per su due fronti, uno di breve periodo attraverso la presenza delle forze dell’ordine tramite stretta collaborazione tra Polizia locale e Polizia di Stato in modo da risolvere in maniera decisa le attuali emergenze attraverso il controllo attivo dell’area della stazione facendo sentire la presenza dello stato che attraverso le regole garantisce la libertà di sentirsi al sicuro fuori casa, ma occorre focalizzare l’attenzione sul disagio sociale che ha estrema necessità di cura attraverso l’impegno attivo di tutta la città e dei suoi rappresentanti.
Vogliamo confermare il nostro impegno lavorando senza sosta per una Gallarate più sicura, giusta e inclusiva, dove ogni voce possa essere ascoltata e ogni cittadino possa sentirsi a casa.
Contrariamente a quanto recentemente affermato da chi amministra la nostra città crediamo fermamente che la sicurezza pubblica sia una responsabilità condivisa, non solo delle forze dell’ordine ma di tutta la comunità. La Polizia Locale, con la sua presenza costante e la sua conoscenza approfondita del tessuto urbano, è in una posizione unica per contribuire in modo significativo alla prevenzione dei crimini e alla promozione della sicurezza.

Le recenti risse nella zona della stazione non sono solo episodi di violenza, ma segnali di problemi sociali più ampi che richiedono un approccio olistico. È essenziale che le forze dell’ordine collaborino con i servizi sociali, le associazioni locali e i programmi di integrazione per affrontare le cause alla radice di tali conflitti.
La diversità culturale e etnica di Gallarate è una ricchezza che deve essere valorizzata. Invece di marginalizzare, dobbiamo impegnarci per creare opportunità di dialogo e inclusione, riconoscendo che ogni individuo ha qualcosa di unico da offrire alla nostra comunità.
“Più Gallarate” sostiene un approccio preventivo alla criminalità, che vede l’educazione, l’occupazione e le attività ricreative come strumenti fondamentali per costruire un tessuto sociale sano e resiliente. Solo attraverso la prevenzione possiamo sperare di ottenere risultati duraturi.
Infine, ribadiamo che ogni residente di Gallarate ha il diritto di vivere e partecipare alla vita della città in sicurezza e serenità. È nostro dovere assicurare che questo diritto sia rispettato e che tutti abbiano accesso equo a spazi e servizi pubblici.

Da qui l’importanza di agire subito con il controllo del territorio che rappresenta solo una soluzione contingente che non offre soluzioni definitive per i cittadini.
Dedicheremo i prossimi mesi all’elaborazione di proposte e iniziative in grado di contribuire alla creazione di un ambiente sano per i nostri ragazzi, lo faremo proponendo idee da condividere con tutti i gruppi consiliari perché solo il dialogo potrà produrre effetti positivi nel breve e nel lungo periodo”.

Il gruppo +Gallarate

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 24 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.