Moriggia: finalmente una chiesa parrocchiale

A quasi cinquanta anni dalla sua fondazione, il quartiere gallaratese ha finalmente una chiesa

A quasi cinquanta anni dalla sua fondazione, il quartiere gallaratese di Moriggia ha finalmente una chiesa parrocchiale: monsignor Stucchi, vicario episcopale di Varese, ha inaugurato ieri la nuova chiesa di Gesù Divin Lavoratore, in sostituzione della precedente cappella provvisoria costruita nel 1964 ed utilizzata fino a pochi anni fa dalla comunità di Moriggia. Ieri è stata celebrata la prima messa dopo mesi in cui la comunità, guidata dal parroco don Giuseppe Collini, ha utilizzato come luogo di culto un salone dell’attiguo oratorio. 

Galleria fotografica

Inaugurazione della Chiesa di Moriggia 4 di 7

I cantieri del nuovo edificio, costruito sulla stessa area della vecchia struttura “temporanea”, erano stati aperti meno di due anni fa, il 19 giugno del 2005, con la posa della prima pietra. La moderna chiesa è caratterizzata da un’ampia aula , in grado di ospitare trecento persone sedute, conclusa da vetrate colorate intorno al crocifisso absidale; elemento decisamente nuovo per il panorama del popoloso quartiere periferico di Gallarate è la torre campanaria, alta trenta metri. All’interno dell’edificio sono state trasferite anche le opere d’arte che per quarant’anni hanno decorato la vecchia cappella: il crocifisso ligneo settecentesco e la Via Crucis e le acquasantiere di Giordano Crestati. 

La parrocchia “Gesù divin lavoratore” è stata istituita dall’allora arcivescovo di Milano  Montini nel 1963, quattro anni dopo l’apertura dei primi cantieri delle case. Il quartiere, realizzato in fregio al vecchio tracciato della statale del Sempione, era incentrato inizialmente su di un esagono di vie su cui prospettavano palazzine di case popolari; negli anni Ottanta-Novanta si è ingrandito attraendo anche ville e villette, mentre la più recente espansione edilizia ha privilegiato la tipologia del grande palazzo a torre, così diffusa in città, ma estranea al quartiere. Elemento di richiamo è poi il grande complesso sportivo-ricreativo delle piscine, gestito da AMSC.

In attesa del rinnovo del piazzale antistante ad opera del comune, il più recente rione gallaratese si è arricchito, con la nuova chiesa, di un importante elemento comunitario.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inaugurazione della Chiesa di Moriggia 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.