A cena con i pasticceri per sostenere il carcere

In programma domenica 27 settembre una cena benefica per finanziare il progetto "Dolce in carcere" arrivato alla terza edizione nell'istituto bustocco

È arrivato ormai alla sua terza edizione il progetto "Dolce in carcere" che si svolge nella Casa circondariale di Busto dal 2008. Voluto dall’ Associazione assistenza carcerati e famiglie di Gallarate e organizzato da Pierluigi Brun, l’iniziativa ha coinvolto vari pasticceri della provincia di Varese. Attualmente la squadra è formata da cinque professionisti: Mario Bacilieri (Marchirolo), Denis Buosi (Varese), Mariano Massara (Morazzone), Massimo Pagani (Gallarate), Luca Riccardi (Gavirate) e Fabrizio Longhin (Olgiate Olona). Sono loro che hanno deciso di organizzare per domenica 27 settembre una cena benefica per raccogliere fondi per attivare la terza edizione del corso e allestire un laboratorio nell’istituto. L’appuntamento è alle 19 a villa Buttafava a Cassano Magnago. La cena sarà interamente a base di cioccolato e saranno presenti anche dei comici: Pipitone da Colorado, Max Bunny e Italo Giglioli. La cena avrà un costo di trenta euro. Nel corso della serata verrà anche presentato il quinto dolce realizzato dalla classe con Fabrizio Longhin, ovvero le praline galeotte.

Galleria fotografica

A lezione da Buosi in carcere 4 di 33

È possibile prenotarsi entro il 23 settembre contattando l’associazione allo 0332-783615 o scrivendo una mail a pierluigi.brun@libero.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

A lezione da Buosi in carcere 4 di 33

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.