“Bonus bebè dopo la sentenza”, arriva il confronto pubblico

Iniziativa in programma la sera del 10 novembre in villa Truffini e organizzata dall’Associazione Farsi prossimo, Avvocati per Niente, Pax Christi e Acli

Un confronto pubblico sul bonus bebè. Dopo la sentenza che ha condannato il comune di Tradate a dare il contributo anche a coloro che non secondo l’ordinanza non ne avrebbero avuto diritto, le associazioni che hanno promosso la causa hanno organizzato un incontro pubblico, in programma per mercoledì 10 novembre, alle 21, in villa Truffini. Gli organizzatori sono l’Associazione Farsi prossimo, Avvocati per Niente, Pax Christi Tradate e Acli Tradate. Tavola rotonda coordinata da Giacometti Andrea (varesereport.it).
Tra i relatori anche; Alberto Guariso, l’avvocato che ha promosso la causa; Don Roberto Davanzo (Caritas Milano); Sergio Moia (Cgil-Cisl-Uil Varese); Viviana Premazzi (ricercatrice FIERI-Torino) – Matteo Antonini. Previsti anche interventi di associazioni, immigrati, cittadini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore