Cerutti cerca la riconferma, ecco la squadra

A sostenere il sindaco ci sono il Popolo delle Libertà e l’Unione di Centro. L'amministratore uscente ci riprova e annuncia,"Guarderemo al centro storico"

Mauro Cerutti cerca la riconferma. La squadra amministrativa uscente si ripresenta per la corsa elettorale che fra poco più di un mese richiamerà i fernesi alle urne per il rinnovo del consiglio comunale e della carica di sindaco.
Dopo 5 anni di amministrazione Cerutti cerca quindi la riconferma insieme al gruppo che lo ha accompagnato in questi anni ma con una defezione importante. A sostenere il sindaco ci sono, infatti, il Popolo delle Libertà e l’Unione di Centro. La Lega Nord, alleata delle scorse elezioni, correrà questa volta in un’altra lista apparentata con la formazione civica “Ferno Viva”.
L’ufficializzazione della candidatura il sindaco l’ha dato venerdì 23 marzo in sala matrimoni dove ha presentato tutta la sua squadra e anticipato i temi della campagna elettorale, «che sarà basata su credibilità, concretezza e concorrenza, che insieme a Cerutti saranno le 4 C del nostro impegno elettorale».

Cerutti ha aperto la campagna elettorale con la premessa che «dovrà essere una campagna dove non si vendono sogni e illusioni per accaparrare voti perché i bilanci del nostro, come di tutti i comuni in questo periodo di crisi, non lo possono permettere».
Obiettivo annunciato sarà quello di guardare al centro storico del paese:«un centro che ha subito una crisi importante sia di opere che dal punto di vista commerciale e che ha bisogno di un rilancio. Un rilancio al quale vogliamo dedicare una parte importante del nuovo piano di governo del territorio e che vogliamo accompagnare con il lavoro di una commissione che operi parallelamente all’amministrazione comunale per raccogliere i bisogni dei cittadini, magari con un piano di agevolazioni per gli esercizi commerciali che vogliono riaprire».
E proprio nel centro storico il sindaco vuole concentrarsi per rilanciare il progetto del “Dopo di noi”, un centro per l’aiuto della fascia debole della cittadinanza, gli anziani e i portatori di handicap gravi, «ci sono strutture nel centro storico che potrebbero essere investite di questo ruolo ed è una delle vie che ci piacerebbe percorrere».

Altro capitolo, inevitabilmente citato nella serata di presentazione, è quella della grande Malpensa, con il quale Ferno è per forza chiamata a fare i conti insieme ai comuni limitrofi dell’area aeroportuale. «Non posso che rimarcare il fatto che Malpensa nella sua espansione dovrà rispettare le regole e noi continueremo ad impegnarci per questo – ha spiegato Cerutti -. Il masterplan di sviluppo presentato da Malpensa è un pugno nello stomaco e spaventoso e dovrà essere impegno nostro cercare ascolto con tutti per cambiarlo.

Infine il sindaco riapre il capitolo dell’area della ex manifattura, un’area privata dove però l’indirizzo del comune può risultare fondamentale per la sua riqualificazione. «Lì ci potranno essere diversi interventi – ha spiegato il sindaco – ma escludo un’area di grande distribuzione, e questo è un impegno preciso. Ci sono invece diverse cordate con diversi tipi di soluzioni molto belle, tra le quali una facoltà universitaria oppure una struttura sanitaria. Cercheremo di percorre tutte le strade».

Il sindaco ha poi presentato i nomi della lista, che si chiama "Insieme a Cerutti per Ferno", che lo accompagnerà nella nuova corsa elettorale: Catania Massimiliano, Magni Andrea, Marmo Alberto, Menini Massimiliano, Misano Enzo, Piantanida Elena marina, Pozzi Alessandro, Sabetti Alfredo, Zaro Sergio.
Collaboratori estenri sarnno invece Bertoni Giorgio, Garlaschi Rossana, Gesualdo Filippo e Piantano da Elena Marina.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 24 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.