Ora il Pala… ha un tetto

Continuare a chiamarlo palaghiaccio, ora che non si sa bene cosa diventerà, è arduo ma una cosa è certa: ora ha un tetto sotto il quale riparare la sua bella e delicata struttura in legno, alle porte dell'inverno

Il palaghiaccio ora è coperto e la struttura è al riparo dalle intemperie della stagione fredda, arrivata in questi giorni in maniera prorompente. La copertura è stata completata la settimana scorsa dall’impresa che ha vinto l’appalto finalizzato proprio al completamento di questa operazione. Entro la fine di quest’anno, dunque, verranno completate le opere generali. L’anno prossimo la Provincia dovrà affidare l’ultima tranche di lavori per il suo completamento. 

LA STORIA – Se inizialmente la finalità della costruzione sul Sempione erano certe, ovvero la realizzazione del palaghiaccio, le certezze sono venute meno a partire dalle parole del sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli che ha aperto all’ipotesi, sollecitata anche da molti lettori di Varesenews, di dare un’altro indirizzo all’opera non ancora entrata nella fase di realizzazione dei manufatti specifici per gli sport da ghiaccio. Intanto anche l’assessore provinciale all’edilizia Gianfranco Bottini ha avallato questa possibilità chiedendo all’amministrazione di esprimersi entro la fine dell’anno, con un progetto esecutivo.

L’idea di realizzare quel tipo di struttura sportiva era stata annunciata da Provincia e amministrazione comunale nel 2007 nell’ambito del più complesso progetto di realizzare un campus sportivo per le scuole nel terreno che costeggia la via Minghetti. Villa Recalcati acquistò il terreno e nel marzo del 2010 iniziarono i lavori del Palaghiaccio (in totale il progetto prevedeva un costo di 5,1 milioni di euro), affidati all’impresa Steda. A causa di gravi difficoltà economiche nel 2011 l’impresa edile fece retromarcia lasciando solo lo scheletro sormontato da una struttura in legno per sorreggere il tetto. Mentre affioravano i primi dubbi sull’opportunità di realizzare un palaghiaccio e la mancanza di progetti legati agli sport su ghiaccio hanno fatto affiorare anche le numerose critiche da parte di cittadini e alcune associazioni. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.