Mezzo Varese batte il Chiasso in amichevole

I biancorossi hanno ospitato gli elvetici a Masnago imponendosi 3-0 con rete di Martinetti e doppietta di Nadarevic. Molti gli indisponibili per Castori che per sabato spera di recuperare Corti e Carrozzieri

Altra amichevole infrasettimanale per il Varese che al “Franco Ossola” ha ospitato e battuto il Chiasso, formazione che sta faticando nella serie B svizzera. I biancorossi si sono imposti per 3-0 in una gara che ha offerto ben poche indicazioni a mister Fabrizio Castori, se non per qualche spunto interessante di Nadarevic, autore di una doppietta e per la prova dei diversi "Primavera" impiegati per far fronte alla lunga serie di indisponibili.
 
LA PARTITA – Nel primo tempo il tecnico Castori ha messo in campo un 4-4-2 che potrebbe assomigliare molto all’undici titolare di sabato 24 novembre contro la Pro Vercelli. In porta Bressan, difesa con Fiamozzi a destra, Grillo a sinistra, Troest e Miceli al centro con quest’ultimo schierato al posto del febbricitante Carrozzieri. A centrocampo Kone e Damonte hanno agito in mediana, con Tripoli a destra e Kink a sinistra, mentre in attacco Martinetti ha fatto coppia con Ebagua. Il gol che apre le marcature arriva al 12’ con Martinetti che gira in rete un cross dalla sinistra di Kink con un pregevole tiro al volo. Poi poco altro: i biancorossi hanno cercato di mantenere il possesso palla, ma non si sono resi particolarmente insidiosi in area elvetica. Il Chiasso invece ha fallito (32’) con Maggetti una buona chance per pareggiare, ma il centrocampista rossoblu ha graziato Bressan calciando a lato da ottima posizione. 
Nella ripresa Castori ha dato spazio a tutti, mettendo Bastianoni in porta, Parini e Lazaar sulle fasce difensive, con Rea e Carrieri in mezzo. A centrocampo Jadilson ha giocato a destra, i due centrali sono stati Bassi e Kone, poi sostituito da Truzzi, e a sinistra Nadarevic. In attacco Eusepi ha giocato al fianco di Ebagua, rimpiazzato nel corso della ripresa da Forte. Nella seconda frazione l’enigma da risolvere riguardava la condizione di Nadarevic, alle prese con un leggero problema fisico, ma il bosniaco ha risposto presente dimostrandosi il più in forma e andando a segno due volte, prima su punizione e poi con una bella discesa personale palla al piede. Castori, vista la squalifica di Rea e le non perfette condizioni di Carrozzieri, ha sostituito Carrieri (che in campionato non può giocare perché fuori lista) con Azzolin, provando Lazaar in mezzo alla difesa, ruolo inedito per il laterale mancino.
 
LE PAROLE DEL MISTER – Vuole vedere il bicchiere mezzo pieno il tecnico del Varese Castori: «Non giudico la situazione così drammatica. Nadarevic ha risposto bene e lo tengo da conto per sabato, Corti migliora e potrei decidere di convocarlo. Per il resto la gara di oggi è servita per far assaggiare il campo ai ragazzi della Primavera che secondo me si sono comportati bene. Hanno rotto il ghiaccio in un test non semplice e hanno dimostrato di saper stare in campo impegnandosi a fondo. Queste amichevoli fanno bene a tutti per verificare lo stato di forma, ma non sempre si possono fare test così probanti: in futuro vorrei evitare un dispendio di energie esagerato».
 
L’INFERMERIA  – Senza contare i lungodegenti Struna (operato al piede) e Oduamadi (è tornato a correre con il preparatore atletico Panzarasa), Castori dovrà fare a meno per la gara con la Pro Vercelli di Neto, Zecchin, Filipe e Pucino, oltre a Rea squalificato per un turno dopo il cartellino giallo di Livorno. Neto sta lavorando per guarire dal guaio muscolare che dovrebbe tenerlo fuori almeno fino alla settimana prossima, per poi essere a disposizione nella gara interna contro la Ternana del primo dicembre. Zecchin salterà il prossimo impegno, ma per settimana ventura si conta di recuperarlo; Filipe non ci sarà con la Pro Vercelli ma al pari di Zecco pare sulla via del recupero nei giorni sccessivi mentre Pucino, con una costola rotta, avrà tempi di recupero un po’ più lunghi. Corti potrebbe essere convocato per sabato, ma è da escludere un impiego a tempo pieno, mentre Carrozzieri dovrebbe smaltire in tempo l’influenza per essere tra gli undici titolari che affronteranno la Pro Vercelli. Il rientro del difensore centrale non è da sottovalutare perché con Rea squalificato l’unico di ruolo in rosa rimane Troest, altrimenti si dovrà fare affidamento su un giovane della Primavera.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.