Caso Piccolomo, una fiaccolata ricorderà Marisa Maldera

Morta nel 2003, le figlie accusano il padre. Giovedì 19 si potrà pregare con la famiglia per chiedere giustizia

«Vogliamo ricordarla nel giorno del suo compleanno con una S.Messa e la fiaccolata. Giovedi 19 dicembre ore 18, chiesa di S.Agostino, a Caravate (Varese). Tutti allegri e sorridenti come era lei…»
E’ così che Tina Piccolomo, figlia di Marisa Maldera, ha presentato, oggi, con un messaggio su internet, la sua iniziativa a ricordo della madre. Dopo il via libera ottenuto dalla parrocchia, la donna ha comunicato l’iniziativa a ricordo della madre morta nel 2003 in un incidente automobilistico, mentre alla guida della vettura c’era il marito, Giuseppe Piccolomo, successivamente condannato all’ergastolo per aver assassinato la pensionata Carla Molinari a Cocquio Trevisago nel 2009 . Per quella vicenda, Pippo è stato già condannato per il reato di omicidio colposo, ma le figlie sostengono che si sia trattato di un vero e proprio omicidio volontario.

(nella foto, la vittima, in un’immagine tratta da vecchi incartamenti di indagine)
La procura generale di Milano, qualche settimana fa, ha sollecitato la procura di Varese, a chiedere nuove indagini. Il pm Luca Petrucci ha ottenuto dal gip Stefano Sala l’autorizzazione ad aprire un’inchiesta. Piccolomo è ufficialmente indagato, e per la figlie di Marisa Maldera si è riaperta la speranza di una nuova verità processuale. La fiaccolata è stata organizzata per richiamare l’attenzione sulla vicenda ma anche per un ricordo commosso e privato. La fiaccolata inizierà alla chiesa di Sant’Agostino e terminerà al cimitero, dove Marisa fu sepolta.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Dicembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.