Strade chiuse per la scuola: “Ce l’hanno chiesto i bambini”

Da settembre via De Mohr e via Libia verranno chiuse al traffico negli orari di entrata e uscita degli alunni. I genitori hanno detto "Sì" con un questionario

Nuova vita (a colori) per il cortile della scuola elementare (inserita in galleria)

Dal prossimo anno scolastico, per aumentare la sicurezza degli alunni della scuola elementare “Battisti” di Malnate, negli orari di entrata e uscita da scuola le strade via De Mohr e via Libia verranno chiuse al traffico.

La notizia è già iniziata a circolare in città e il dibattito si è subito scaldato tra pro e contro.

Questo il comunicato consegnato ai genitori degli alunni dell’istituto:

Si comunica che dal prossimo anno scolastico (14 settembre 2015) le vie adiacenti alla scuola primaria frequentata da vostro/a figlio/a (via Libia e via De Mohr) verranno chiuse al traffico dalle ore 7.45 alle ore 8.10, dalle ore 12.45 alle ore 13.10 e nei giorni di rientro anche dalle ore 16.45 alle ore 17.10. La decisione è finalizzata a garantire maggiore sicurezza ai bambini, come da risultato del sondaggio del Comitato Genitori della scuola “C. Battisti” e come richiesto dai bambini stessi.
Tutta la cittadinanza verrà ad inizio settembre adeguatamente informata.
L’assessore alla Mobilità e Polizia Locale
Maria Croci.

È lo stesso assessore e vicesindaco Maria Croci a spiegare l’iter che ha portato a questa decisione: «Gli alunni stessi, all’interno del consiglio dei bambini, ci ha richiesto questa soluzione. Prima di Pasqua abbiamo incontrato il Comitato Genitori della scuola “Battisti-Galbani” per cercare una soluzione e abbiamo deciso di chiedere ai genitori, tramite un questionario, la loro opinione a riguardo. La maggior parte ha risposto supportando la richiesta dei bambini che è stata così accolta, con la chiusura delle strade a partire da settembre. Polizia locale e nonni vigili si muoveranno per transennare l’entrata delle vie e aiutare la viabilità».

Approfondisce l’argomento il presidente del Comitato Genitori della scuola “Battisti-Galbani”, Simona Glassiani: «In accordo con l’amministrazione e il dirigente scolastico, dottor Lucio Valli, ci siamo mossi per chiedere il parere dei genitore per questa iniziativa che servirà a evitare parcheggi selvaggi nei pressi dell’istituto. Abbiamo distribuito oltre 400 questionari e la maggioranza dei genitori ha risposto positivamente alla proposta. Quello che lascia perplessi è che delle oltre 400 schede, ci hanno risposto solo in 260 circa. Questa decisione fa parte anche del progetto “A scuola andiamo da soli” promossa dal Comune e supportata dal nostro comitato. Sarà nostro compito informare i genitori sul servizio pedibus, oltre che sulle possibilità di parcheggi poco distanti dalla scuola. Credo personalmente che approvando questa decisione abbiamo fatto il bene dei nostri bambini».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 26 giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore