Per Giubiano il nuovo campo di Rugby è ok

E’ andata bene la presentazione alla cittadinanza del progetto che vedrà l’ampliamento del campo sportivo dedicato al rugby varesino

Per Giubiano il campo di rugby è ok

La società del Rugby Varese presenta il nuovo “Levi” e Giubiano risponde positivamente: è andata bene la presentazione del progetto che vedrà l’ampliamento del campo sportivo dedicato al rugby varesino.

Una vera e propria cittadella del rugby, con club house dove sarà possibile fermarsi a bere o mangiare, dei nuovi campi da mini rugby, la tribuna coperta e lo spazio del campo di basket meglio organizzato e protetto.


«Noi vogliamo però che questo spazio continui a essere comune a tutti, e a tutti disponibile – spiega Stefano Malerba,  il patron del Rugby Varese – il campo di basket, per esempio, potrà sempre essere a disposizione dei ragazzi che ci giocano adesso».

In più ci saranno nuovi parcheggi, la struttura ricreativa, una palestra per gli allenamenti. Ma soprattutto un luogo che, almeno sulla carta, si presenta molto più ordinato di prima, e più vivibile per il quartiere.

Varie

Una struttura approvata dai giubianesi presenti (in realtà non moltissimi, ma molto interessati), che hanno solo chiesto qualche limite in più alla musica del “dopopartita” (ma non alla festa annuale però: che per quanto metta sottosopra il quartiere di Giubiano per tre giorni, per tutti va benissimo cosi com’è).

Parte dei lavori sono già in fase avanzata: la posa della struttura prefabbricata della club house, per esempio. La speranza è che sia conclusa entro la prossima festa del rugby, intorno a giugno del 2016.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Settembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.