60 secondi in Piazza Repubblica

Una giornata tipo nel video che mostra com'è l'impatto della zona

Uno scorcio della vita in Piazza Repubblica. Che cosa succede ogni giorno? Sui gradoni, gruppi di stranieri socializzano. Sotto la parete semidistrutta della vecchia caserma, i tecnici del comune controllano la stabilità.

Le auto scorrono in via Spinelli. Il grande spazio è vuoto e attraversato da passanti. Sul fondo la facciata del centro commerciale Le Corti. Un non luogo, un tempo piazza del mercato, oggi è una periferia, una periferia in pieno centro.

COME CAMBIERA’

Sono state ben 230 le proposte arrivate per il nuovo volto di Piazza Repubblica a Varese. Tra questi sono stati presentati i 15 progetti selezionati dalle giurie in quasi un mese di lavoro. Sono stati alla fine gli architetti Mauro Galantino di Milano e Fernando Pardo Calvo di Madrid i vincitori dei concorsi internazionali di progettazione del comparto di piazza Repubblica: Mauro Galantino per piazza Repubblica-ex Caserma, il primo bando, Fernando Pardo Calvo per Teatro -via Ravasi, il secondo bando. La decisione è del 9 dicembre 2015.

I progetti per piazza Repubblica e teatro

Nel frattempo si è proceduto a togliere i gradoni della zona ex contro commerciale, si è installato uno skate park e ci si prepara a togliere gli altri gradoni, quelli lato caserma.

Roberto Rotondo
roberto.rotondo@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.