Gioco d’azzardo, nel 2016 sono diminuiti gli esercizi autorizzati

I luoghi dove si gioca: ben 1049 in tutto il Varesotto e a questi si aggiunge il fenomeno del gioco online che spesso sfugge ai controlli di chi si occupa di cura della ludopatia

slot machine

Il numero di esercizi autorizzati ad ospitare giochi d’azzardo è calato di circa 150 unità rispetto al 2015. Questo è il primo dato che salta all’occhio osservando l’elenco degli esercizi autorizzati dell’agenzia delle Dogane e dei Monopoli relativo alla provincia di Varese per il 2016.

Un dato che in alcuni casi virtuosi si riferisce ad esercizi che hanno rinunciato alla presenza delle macchinette slot ma che in altri può essere anche conseguenza della chiusura o della razionalizzazione degli esercizi commerciali. E a complicare ancora di più la situazione c’è il gioco d’azzardo online che sempre di più sta conquistando la platea dei giocatori che sfuggono così ad ogni possibile monitoraggio e che destano le preoccupazioni di chi si occupa di curare i fenomeni di ludopatia.

In ogni caso restano comunque ben 1049 gli esercizi autorizzati al gioco d’azzardo spalmati su tutta la Provincia di Varese con in testa le grandi città ma con un radicamento anche nei piccoli e piccolissimi comuni, quasi ovunque all’interno di bar e tabaccherie.

A guidare la classifica ci sono il comune di Varese con 106 esercizi autorizzati e quello di Busto Arsizio con 101. Seguono a distanza Gallarate con 64, Saronno con 41 e Luino con 32.

Il fenomeno è soprattutto diffuso all’interno dei bar, sono ben 734 quelli autorizzati in provincia e nelle rivendite e tabaccherie, 144 in tutto. Esistono però anche 46 sale giochi, 42 esercizi dedicati esclusivamente alle slot, 22 corner, 17 agenzie di scommesse, e alcune altre tipologie.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore