Legalizzare la cannabis: Possibile affronta vantaggi e problemi

Tante le persone riunite alla sede dell’Arci ad ascoltare il dibattito

Possibile

Varese ha risposto con entusiasmo all’invito di Possibile di parlare di legalizzazione della cannabis. Tante le persone riunite alla sede dell’Arci ad ascoltare il dibattito animato da Luca Marola, autore di Legalizzare con successo, Gabriele Guidi, che ha seguito per conto di Possibile la proposta di legge dell’intergruppo parlamentare, Marco Moscatelli, anima dell’associazione Val di Matt e dei grow shop Semi Matti di Orino e Varese.

Partendo dall’esperienza di successo della legalizzazione in Colorado e degli altri stati americani, i relatori hanno messo in luce i vantaggi che la legalizzazione della Cannabis potrebbe avere in Italia.

Regolamentare un mercato che già esiste, reperire maggiori risorse economiche da parte dello Stato, togliere una importante fonte di reddito alla criminalità organizzata, controllo sulla qualità di un prodotto che milioni di italiani regolarmente utilizzano. Insomma è stato certificato il fallimento delle politiche proibizioniste attraverso dati statistici ed esperienze già fatte da altri stati.

“Siamo molto soddisfatti per le tante persone di ogni età che hanno voluto informarsi su un tema che tradizionalmente è trattato con molta immaturità e superficialità” dichiara Jacopo Zocchi, portavoce del comitato varesino di Possibile. “Ad esempio l’esperienza americana dimostra che da quando la cannabis è stata legalizzata il consumo è diminuito, soprattutto tra i giovanissimi, proprio perché reperibile solo da venditori autorizzati e non sul mercato nero fuori dalle scuole. Per non dire del possibile utilizzo della canapa in campo medico, con effetti benefici su numerose patologie, o in agricoltura dove, oltre a recuperare una coltivazione da sempre presente nella storia italiana e ora perduta, si dimostra utile anche per la bonifica di terreni incolti e inquinati, il così detto fitorisanamento, come dimostra l’esperimento intorno all’Ilva di Taranto”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore