L’arboreto salvatico, inno alla vita e omaggio a Rigoni Stern

In scena nel cortile della biblioteca un delicato spettacolo con canto polifonico, arpa e percussioni

Sabato 25 giugno, alle 21, il cortile della Biblioteca Civica di Cardano al Campo ospita uno spettacolo delicato e affascinante: “Arboreto Salvatico”, omaggio a Mario Rigoni Stern con lettura con canto polifonico, arpa diatonica e percussioni

In scena Chiara Magri, Swewa Schneider, Matteo Zenatti e il coro Canto Fratto Teatro del Vento

“L’arboreto Salvatico” é un inno alla vita ed agli alberi scritto da Mario Rigoni Stern. Partendo proprio dall’arboreto che coltiva nel suo brolo Mario ci presenta 20 grandi alberi come giganti saggi del pianeta. Racconta come un luogo che si era ridotto incolto e selvatico durante la Grande Guerra diventa bello e civile; con grande affetto ci spiega l’indissolubile legame tra gli alberi e l’uomo e la sua profonda gratitudine verso di loro. Il bosco é la casa naturale di tutti.Non per nulla il bosco è stato il primo luogo di preghiera e l’albero per gli antichi,e l’uomo di montagna, nei secoli ha potuto usare l’albero come casa, mobilio, riscaldamento, mezzo di trasporto, strumento musicale. «Coltivare boschi è segno di civiltà, danneggiarli e distruggerli è inciviltà e regresso. Anticamente, per chi profanava un bosco sacro in certi casi c’era la pena di morte perché dagli alberi erano nati gli dei e gli uomini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore