I due Reguzzoni si difendono: “Abbiamo votato Farioli”

Dopo la clamorosa elezione di Mariani alla presidenza del consiglio, Paola e Giampiero sostengono di essere "capri espiatori" e spostano il problema: "Qualcun'altro ha tradito"

valerio mariani presidente consiglio

I due Reguzzoni si difendono e dichiarano di aver votato Gigi Farioli come presidente del consiglio. Paola e Giampiero, colonne della sezione bustocca della Lega Nord dagli inizi, non ci stanno a quello che sostengono essere un “gioco al massacro” nel quale si sentono “i due capri espiatori” della situazione.

La mattina dopo l’elezione del consigliere del Pd Valerio Mariani allo scranno più alto in consiglio i due consiglieri leghisti sospesi (come gli altri 4) ragionano a mente fredda e insinuano il dubbio: «Il fatto che la maggioranza non abbia tenuto non può essere imputato a me o a Giampiero – sostiene Paola Reguzzoni – le segreterie si prendano la responsabilità di non aver saputo trovare un accordo prima del voto. Alla terza votazione abbiamo dato indicazione di votare scheda bianca o Farioli e di questo ho informato anche il segretario Bianchi».

Giampiero Reguzzoni conferma, invece, la fedeltà alla maggioranza e al partito: «Come ribadito ieri sera in aula la Lega continuerà a sostenere il sindaco e la giunta come ha sempre fatto – spiega – io sono uomo di partito, lo sono sempre stato e continuerò ad esserlo».

I due consiglieri leghisti al centro della tempesta provano a spostare l’occhio del ciclone da qualche altra parte. Giampiero Reguzzoni sostiene che «nella maggioranza c’era qualcuno che fino a cinque minuti prima dell’inizio del consiglio continuava a sostenere di voler fare lui il presidente del consiglio e non faccio nomi – e prosegue – non dimentichiamoci di Diego Cornacchia che ha fatto gruppo a sè da subito, uscendo dalla lista del sindaco».

Ora il segretario provinciale Bianchi sembra orientato, dopo averli sospesi, a chiedere le loro dimissioni dal consiglio ma la risposta è sibillina: «Dimissioni? Nessuno ce le ha chieste – conclude Paola Reguzzoni – non sono abituata a portare i problemi interni della Lega sui giornali. Ne parleremo quando ci saranno richieste di persona».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 13 luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore