In cinquanta contro i rifugiati a Schianno

Nel presidio in centro al paese pochi cittadini e tra loro i sindaci di Gazzada, Castronno e Morazzone

varie

Si sono dati appuntamento alle 10 e un’ora dopo c’è stato un piccolo comizio.

Una cinquantina di persone di cui solo una manciata residenti nel paese. Il resto erano militanti di Do.Ra, l’organizzazione che ha organizzato la manifestazione contro la presenza di alcuni ragazzi richiedenti asilo ospitati in una casa del centro di Schianno.

Tra loro anche tre sindaci leghisti della zona: il sindaco di Castronno Luciano Grandi, quello di Gazzada Schianno Cristina Bertuletti, arrivata alle 11 e raggiunta poco dopo anche da Matteo Bianchi, primo cittadino di Morazzone.

Il presidio è stato sciolto alle 12.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore