Il Varese presenta l’attaccante “fatto in casa”. Ecco Simone Moretti

Tesserato e presentato nel giro di poche ore l’attaccante cresciuto in biancorosso che arriva dalla Bustese

simone moretti

Finalmente le strade del Varese e di Simone Moretti si incontrano nuovamente. Il nuovo arrivo per l’attacco di mister Ciccio Baiano è cresciuto nelle giovanili biancorosse e dopo un lungo giro che lo ha portato a vestire le maglie di Legnano, Biellese, Solbiatese, Orbassano, Chiasso, Seregno, Renate (dove ha assaggiato i professionisti), Folgore Caratese, Pro Sesto, Caronnese, Varesina e in ultimo alla Bustese, dove ha giocato questo inizio di campionato con 13 presenze e 3 gol.

Il direttore generale Paolo Basile spiega come è andato a buon fine il tesseramento: «E’ stata una trattativa che sembrava andare a buon fine, poi ci sono stati problemi di tempistiche, ma stamattina con il presidente Piatti abbiamo trovato accordo che ha permesso a Moretti di coronare un sogno»

E queste sono le prime parole in biancorosso di Simone Moretti: «È un sogno davvero, il massimo per me. Ho una motivazione che non ho mai avuto così alta in carriera. Essere profeta in patria è difficile ma garantisco che non lesinerò nemmeno una goccia di sudore. E per la partita, vero che per me conta in qualità di ex ma rimettere questa maglia è la cosa che più mi emoziona. Quando c’è stata l’occasione di venire, ho giocato a Cuneo e poi comunicato la mia scelta di venire qui, l’unico posto dove voglio essere».

«Il Varese – continua Moretti – è gruppo solido e fatto di persone che vogliono la stessa cosa che voglio io. Rispetto al campionato, ci sono 4 o 5 squadre là davanti, tutto è in equilibrio ma il Varese non è secondo a nessuno. Riguardo al mio ruolo, sono prima punta che ama sacrificarsi per la squadra, anche ripiegare se necessario».

«Vivo a Varese – prosegue il neo attaccante biancorosso – e qui ho fatto la trafila dagli Esordienti fino a prima squadra a inizio 2000. Un ricordo forte è proprio il ritiro fatto con mister Mario Beretta. Ci speravo davvero: frequento da tanto la categoria con discreti risultati, quindi avevo speranza di giocare qui. Questa estate c’era stato un avvicinamento ma non così forte».

«La Varesina – conclude Moretti analizzando il prossimo impegno che lo vedrà da ex – è una squadra che in casa è storicamente ostica da affrontare, ma noi andiamo là per i tre punti».

Il direttore sportivo Alessandro Merlin ha invece speso qualche parola sul mercato: «Di base non faremo grandi cambiamenti. Forse il centrocampo potrà subire qualche variazione in entrata o uscita, ma siamo già contenti così».

di
Pubblicato il 02 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore