Ordinanza antibivacco, 2 mesi senza bevute in piazza

Il sindaco ha firmato una ordinanza che vieta di sedersi e mangiare in piazza Repubblica in altre vie limitrofe

Piazza Repubblica 29 marzo

Entrerà in vigore sabato 24 dicembre l’ordinanza antibivacco che vieta di bivaccare, sedersi, sdraiarsi e fermarsi per consumare alimenti e bevande nelle zone intorno a piazza Repubblica, via Como e delle aree limitrofe alle stazioni di Varese. Il provvedimento è stato firmato oggi dal sindaco di Varese Davide Galimberti. E’ in vigore come ordinanza urgente e terminerà il 28 febbraio, anche se è possibile una proroga.

DOVE

In particolare l’ordinanza si applicherà in piazza Repubblica, via Bizzozzero, via Dazio Vecchio, via Spinelli, via San Michele, via Manzoni, via Magenta. E anche in via Como, via Milano, via Rainoldi, via Morosini, via Luini, Piazza XX settembre, via Orrigoni, piazzale Trieste, piazzale Kennedy, piazza Trento via Casula e nelle aree limitrofe.

Il testo dell’ordinanza nei giorni scorsi è stato preventivamente sottoposto anche al Prefetto.

Il comune afferma: “Tra le motivazioni che hanno portato alla firma dell’ordinanza ci sono le sempre più frequenti segnalazioni e gli esposti relativi alla presenza di individui intenti a consumare cibo e bevande, anche alcoliche, nelle strade cittadine e sulle aree verdi, impedendone la normale fruizione collettiva. L’ordinanza vuole inoltre scoraggiare l’abbandonando di rifiuti, compresi i contenitori di vetro, che possono creare situazioni di pericolo. Questo fenomeno si manifesta con maggiore intensità in alcune zone del centro della città. Inoltre, l’azienda di gestione dell’igiene urbana, con nota in data 14 dicembre 2016, ha comunicato l’aumento di rifiuti abbandonati su suolo pubblico e aiuole, chiaramente riconducibili a consumo inappropriato di alimenti e bevande, tali da rendere necessario un incremento dei servizi, con conseguente aumento dei costi per la collettività”.

Il sindaco Galimberti commenta: “Sebbene la nostra sia una bella città e le situazioni di degrado siano limitate, in un’ottica di prevenzione ho ritenuto necessario emanare questa ordinanza che potrà contribuire a far sì che i varesini possano riappropriarsi degli spazi cittadini garantendo allo stesso tempo maggiore sicurezza e decoro urbano nella nostra città”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore