Si torna a parlare di Via Arno stretta pericolosa

Teatro di incidenti, la stretta via del centro del quartiere è ufficialmente con limite 30 all'ora, ma spesso si corre lo stesso: il sopralluogo del sindaco

visita Cassani via Arno

È la viabilità di via Arno il problema sollevato dalla maggior parte dei residenti e dei commercianti di Arnate incontrati questa mattina dal sindaco Andrea Cassani.

Il primo cittadino ha dato appuntamento ai cittadini alle 10.15 in piazza Zaro e ad attenderlo, insieme al consigliere comunale Germano Dall’Igna, ha trovato alcuni abitanti del quartiere, che subito gli hanno posto il caso della strada che collega piazza Piemonte con la piazza della chiesa. Soprattutto chi vive e lavora in via Arno si lamenta delle dimensioni della strada che rendono difficile uscire e accedere ai cortili interni. Altra questione sollevata, è quella del limite dei 30 chilometri orari:: introdotto tre anni fa falla giunta Guenzani,  di fatto non viene rispettato dalle auto che passano spesso in velocità nella stretta via (e non mancano gli incidenti, come ad esempio quello dell’estate scorsa).

Il numero uno della giunta ha preso nota della segnalazione e soprattutto del suggerimento di rendere a senso unico di macia la via. «Non è la prima volta – spiega il primo cittadino – che mi viene chiesto di valutare questa ipotesi. Al di là degli ostacoli di carattere tecnico che potremmo comunque superare, questo tipo di soluzione qui ad Arnate non mette tutti d’accordo. E tra i non favorevoli ci sono soprattutto i negozianti. In qualsiasi caso, sarà mia premura approfondire la questione e capire esattamente in quanto vogliano il mantenimento del doppio senso e in quanti no. Nel frattempo studieremo alcune soluzioni per rendere più sicura la strada, come ad esempio gli specchi in prossimità di alcuni passi carrai».

Tra le altre segnalazioni raccolte, la sistemazione del marciapiede di via Marco Polo e le aiuole del posteggio di fianco alla chiesa. Buono, invece, lo stato di conservazione del parco Marinai d’Italia, ad eccezione di un cestino da sistemare.

In sindaco, accompagnato dal dirigente dell’istituto comprensorio Gerolamo Cardano-Padre Lega Vito Ilacqua, ha anche fatto visita alla scuola per l’infanzia. I piccoli alunni stavano facendo le prove per lo spettacolo di Natale. Il primo cittadino ha portato a loro e agli insegnanti gli auguri da parte di tutta l’amministrazione comunale.

Le visite nei rioni gallaratesi proseguiranno con il seguente programma: giovedì 12 gennaio Cascinetta; giovedì 19 gennaio Cedrate; giovedì 26 gennaio Ronchi; giovedì 2 febbraio Madonna in Campagna.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore