Vigilia di Natale a Vegonno

Appuntamento alle 17.30, per gli amanti della piana, alla "casetta delle fate". Nel presepe allestito nel bosco anche la statuina di Gianni Capretti che per anni ha protetto gli animali selvatici dai bracconieri

Azzate varie

Festeggiare la vigilia di Natale in uno dei posti più belli e “dolci” della nostra provincia, la piana di Vegonno. L’idea è nata lo scorso anno dopo che era stato allestito, in fondo alla piana, un piccolo presepe realizzato dagli alunni delle scuole elementari di Azzate.
C’era il presepe, distante pochi metri c’era la casetta delle fate detta del “buscasch” e c’era un gruppo di amici che voleva dare appuntamento ai tanti frequentatori della Piana di Vegonno che spesso non si conoscono ma si incrociano durante le passeggiate, si sorridono e a volte si salutano.
Quale occasione migliore se non la Vigilia di Natale per ritrovarsi tutti davanti ad un pentolone del vin brulé? Il Buscasch, attrezzato per l’occasione con faretti e gruppo elettrogeno è stato il punto di scambio d’auguri per una settantina di persone lo scorso anno.
Quest’anno l’invito si ripete, sempre alla vigilia e sempre alle 17.30. Sarà anche l’occasione per ricordare l’amico di tutti, Gianni Capretti, che nella piana di Vegonno ha dedicato centinaia e centinaia di ore notturne per proteggere gli animali selvatici dai bracconieri e che è diventato una statuina del presepe, collocato accanto alla grotta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore