Quantcast

Tariffe asili e scuole, i sindacati sono soddisfatti

I redditi medi sono tutelati, aumentano i costi per i redditi alti, e viene garantità la gratuità dei servizi sociali a circa 400 bambini provenienti da famiglie povere

Davide Galimberti e Rossella Dimaggio in visita

I sindacati Cgil, Cisl e Uil e i pensionati Spi-Cgil Fnp-Cisl Uilp-Uil  hanno incontrato l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio per discutere la Proposta del nuovo sistema tariffario e organizzativo dei servizi educativi deliberato dal consiglio comunale di Varese e che entrerà in vigore a partire dal prossimo anno scolastico. (nella foto il sindaco di Varese Galimberti con l’assessore Dimaggio)

Il confronto ha riguardato i criteri adottati dall’amministrazione comunale in merito alla rimodulazione oraria e i costi riguardanti gli asili nido, le scuole comunali dell’infanzia e i servizi parascolastici (pre-scuola, doposcuola e mensa).
Le organizzazioni sindacali considerano legittimo che l’amministrazione, dopo circa un decennio valuti la riorganizzazione dei servizi necessaria, anche a fronte del venire meno di circa la metà educatrici.

«Il confronto sulle rette – scrivono in un comunicato le organizzazioni sindacali – ha evidenziato come le stesse siano state costruite avendo come base il reddito Isee modulandoli per progressività lineare. Questo modello tariffario, previsto dalla normativa Anci Lombardia, introduce elementi di equità rispetto all’attuale sistema per fasce. In tal senso i redditi medi sono tutelati, aumentano i costi per i redditi alti, e viene garantità la gratuità dei servizi sociali a circa 400 bambini provenienti da famiglie povere. Da sempre le organizzazioni sindacali rivendicano con forza l’applicazione di questi criteri di equità».

«Ritenendo infine che un’amministrazione comunale debba nelle proprie scelte di carattere sociale sempre tutelare eccellenza ed equità, compatibilità economica e oneri per gli utenti e apprezzando lo sforzo fatto in questa occasione, diamo l anostra disponibilità a proseguire il confronto con l’amministrazione comunale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore