Il processo Uva è stato rinviato al 28 marzo

Slitta di qualche mese il processo d'appello. La procura generale di Milano aveva impugnato la sentenza di assoluzione

Sentenza Processo Uva

Il tribunale di Milano ha revocato l’ordinanza con cui aveva fissato la data del processo d’appello per la morte di Giuseppe Uva al 20 di settembre e ha riprogrammato la prima udienza al 28 marzo del 2018. 

La decisione è stata notificata nei giorni scorsi alle parti: alla prima udienza seguiranno altre date già fissate, e in particolare l’11, 12, 18 e 19 aprile 2018. 

Il processo di secondo grado si celebrerà su impulso della procura generale di Milano, che ha fatto ricorso con una impugnazione in cui ha attaccato duramente la sentenza della corte d’assise di Varese (presidente Vito Piglionica) che, in primo grado, ha assolto i 6 agenti di polizia e i 2 carabinieri imputati. In primo grado, la pm Daniela Borgonovo aveva chiesto l’assoluzione per tutti e per tutti reati.

La colpevolezza degli agenti delle forze dell’ordine era stata sostenuta, infine, solo dalla parte civile dei fratelli di Uva.  L’uomo morì il 14 giugno del 2008 all’ospedale di Varese, dopo che era stato fermato  e portato nella caserma dei carabinieri di Varese per un’ora e mezza, per accertamenti. Il processo aveva come testimone chiave Alberto Biggiogero, l’amico che si trovava con Uva quella notte, ma la sua testimonianza è stata contraddittoria. Biggiogero, dopo la fine del processo, è stato a sua volta protagonista di un’altra tragedia. Ha assassinato il padre con un coltello, a Varese, il 15 febbraio del 2017.

Roberto Rotondo
roberto.rotondo@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.