Mangia Bevi e Bici 2017: La settima edizione sarà… in musica!

La settima edizione della manifestazione registra un continuo arricchimento dell'offerta e quest'anno oltre alla bici, grande protagonista sarà la musica

vario

Domenica 10 settembre arriva la settima edizione di Mangia Bevi e Bici, evento “simbolo” del cicloturismo nel Varesotto.

Mangia Bevi e Bici, con partenza e arrivo a Ispra, non è soltanto un evento cicloturistico di un giorno, ma un più ampio stimolo a scoprire il territorio varesino e i laghi, in sella alla propria bicicletta.

Lo sport sposa l’enogastronomia e la cultura, grazie alla bici: dopo l’arte contemporanea proposta nel 2016, il tema di quest’anno sarà la musica popolare. Molto importante, in tal senso, la partnership tra Mangia Bevi e Bici e il festival musicale “Il Lago Cromatico”.

Le soste lungo il percorso, oltre che momenti enogastronomici, prevedono concerti e momenti di ascolto di musica popolare e folkloristica, anche in chiave jazz: eventi inseriti in un festival prestigioso, organizzato dall’Associazione Musica Libera e nell’ottica della promozione del territorio è stato elaborato appositamente un pacchetto turistico di due giorni per chi viene da lontano, grazie alla collaborazione con il tour operator Due Ruote nel Vento.

Gli organizzatori anche quest’anno hanno lavorato sodo per proporre nuovi percorsi e itinerari sportivi e culturali di grande pregio, uno breve, uno medio e uno lungo, tutti accessibili con un minimo di abitudine alla bicicletta, tutti con partenza da Ispra, in direzione dei laghi di Comabbio e di Varese.

Le soste enogastronomiche e culturali saranno allestite presso Villa Mongini a Barza di Ispra, a Osmate, presso la Palude Brabbia (nei pressi di Varanno Borghi), a Villa Borghi di Biandronno, nei pressi della Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, a Travedona Monate, alla chiesetta di Santa Maria della Neve. Tra le altre località attraversate, oltre al suggestivo lungolago di Ispra, ci saranno anche Capronno di Angera, Lentate Verbano, Comabbio, Varano Borghi, Malgesso, Bregano e Cadrezzate.

Tre itinerari per quattro laghi, in pratica, attraverso luoghi e panorami imperdibili. Monumenti da riscoprire, come a Monate, ma anche piccoli musei da conoscere, come la collezione di burattini di Gualberto Niemen. Tra i tesori naturalistici, si transiterà dalla Palude Brabbia e dall’area di pregio del laghetto di Biandronno. A Brebbia, invece, ci sarà una nuova occasione per apprezzare il Fasòeu de Brebièe (il fagiolo tipico che da qualche anno è un presidio di Slow Food).

La proposta musicale sarà di qualità, spaziando dai Corni Alpini, suggestivo gruppo della vicina Svizzera, la Bandela del Ghezz, un fantastico duo che propone musica popolare e Cristina Meschia, cantante di grande spessore che unisce il jazz alla ricerca musicale legata alle zone del Lago Maggiore; a completare l’offerta musicale, il coro Fiocco di Neve di Ispra, punto di riferimento della musica locale.

Tutto possibile grazie alla collaborazione tra associazioni, aziende e produttori locali: dalla Pro Loco di Ispra alla Pro Loco di Osmate, dal Circolo Culturale de Biandronn, all’amministrazione comunale di Brebbia senza dimenticare gli sponsor che, anche quest’anno, danno fiducia agli organizzatori e alla loro cultura del territorio.

Tra i sostenitori, quest’anno la Camera di Commercio – Varese Sport Commission con un contributo sul bando “Interventi a sostegno di eventi e manifestazioni di natura sportiva in provincia di Varese” e sponsor ormai fedelissimi: oltre al main sponsor Carrefour, bisogna ricordare Cascina Piano di Angera, ovvero l’azienda antesignana della denominazione “Igt Ronchi Varesini” e la Zucca di Cenerentola, un piccolo laboratorio alimentare isprese che è modello di innovazione per la valorizzazione dell’agricoltura biodinamica.

Per informazioni potete telefonare ai numeri 348 8516760 e 0332 780285, oppure scrivere una mail a info@bottegadelromeo.com.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore