Le marionette di Ferracini e Mantani cercano finanziatori

La coppia del teatro dei burattini sta realizzando un nuovo spettacolo dal titolo "Sandrone soldato ovvero la più grande Italia" ma per realizzare scenografie e marionette hanno bisogno di sostegno

studio marionetta sandrone

Elis Ferracini di Allegrabrigata si lancia nel mondo del crowdfunding con una raccolta fondi a favore del progetto-spettacolo dal titolo “Sandrone Soldato – per la più grande Italia” avviato insieme al suo socio e amico Maurizio Mantani col quale collabora da tempo. Lo trovate a questo link, sulla piattaforma di Produzioni dal Basso.

«È l’impegno che da un paio di mesi mi ha reso pendolare fra Busto e Bologna. È un’idea in linea di continuità con ‘una storia d’Imelda’ e che metto in scena sempre con l’amico e compagno anche di scena Maurizio Mantani di Bologna  e con un folto gruppo di persone impegnate in questo progetto – racconta il burattinaio bustocco -. Direi che ‘Sandrone Soldato’ è il prequel di ‘una storia d’Imelda’, spettacolo di burattini sui temi dell’ascesa del fascismo, della Resistenza e Liberazione e del tradimento della Costituzione. Ma “Sandrone Soldato” non è solo ‘prequel’; come leggerete è di più».

Il 24 maggio a Reggio Emilia presenteranno uno studio del lavoro (con la sola parte di burattini e senza la marionetta che racconta la vita dell’autore, l’ufficiale reggiano Ruozi fatto prigioniero dopo Caporetto e deportato in campo di prigionia ove scrisse rappresentò per i compagni di sventura ‘Sandrone Soldato’).

La storia di Ruozi e gli studi su quella prigionia in quei lager, hanno riaffermato la forza e lo spessore di incontri personali con altri vittime-testimoni resistenti dell’orrore che avrebbe atterrito l’Europa vent’anni dopo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.