Varesino muore in un incidente in Sudafrica

Matteo Pascucci, 28 anni, di Bardello era a bordo di un'auto che è stata tamponata violentemente da un fuoristrada

Generico 2018

«Sto pensando a Matteo, 28 anni, primo dei nostri quattro figli. Questa mattina due carabinieri ci hanno informato che la sua vacanza in Sudafrica si è interrotta ieri sera. Un ubriacone alla guida di un grosso SUV è andato contro la vettura dove stava. È morto sul colpo. Ora lo stiamo raggiungendo! Non si può descrivere cosa si prova ….» Il dolore di Lanfranco Pascucci trapela nelle parole concitate affidate a un post di facebook, le parole di chi sta partendo, di chi si sta lasciando alle spalle una vita che non sarà mai più la stessa.

Matteo Pascucci è morto la sera di Ferragosto a Pretoria in Sudafrica. Si trovava a bordo di un’auto insieme a due amici quando un uomo, pare appunto ubriaco, li ha tamponati violentemente. Per Matteo non c’è stato scampo così come per l’amico, un carabinieri in servizio in Sudafrica da un paio d’anni. Salvo invece il terzo ragazzo che si trovava sull’auto con loro.

Sconvolta la comunità di Bardello dove Matteo viveva con la famiglia: « Una famiglia riservata ma conosciuta – commenta il sindaco Luciano Puggioni – molto religiosa. L’ambasciata si è già mossa per organizzare il rientro della salma. Non sappiamo ancora, però, quando arriverà».

Disegnatore meccanico aveva la passione per l’informatica.
Matteo lascia i genitori e i fratelli Alessandro, Paolo ed Ilaria. Ieri, domenica 19 agosto nella chiesa di Santo Stefano è stato recitato un rosario.
«Avevo pianto per la perdita del mio cantante preferito ma perdere un familiare è tutt’altra storia – scrive la sorella Ilaria su Facebook-. Hai un dolore continuo dentro il petto che non passa e che non passerà mai. Abbracciatele sempre le persone che amate e ricordateglielo sempre perché potreste svegliarvi e non rivederle più.
Ciao Bro, ave atque vale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore