Handbike e podismo a braccetto per le gare intorno al lago

Domenica 30 settembre si disputano la "3 ruote intorno al lago" e la 10 Km di corsa inserita nel Piede d'Oro. Chiusa al traffico la SP1

presentazione 3 ruote intorno al lago 2018

Il Varesotto si vanta – a ragione – di essere una grande palestra nella quale è possibile praticare un gran numero di sport all’aria aperta. Non deve quindi stupire che anche una delle strade più conosciute e trafficate possa, per una mattina, ospitare una manifestazione agonistica “simbolo” di una disciplina speciale.

Domenica 30 settembre torna infatti la “3 ruote intorno al lago”, gara internazionale di handbike organizzata dalla PolHa Varese – la società che da tanti anni è un faro dello sport paralimpico – che vedrà al via almeno 120 specialisti a partire dai pluricampioni a cinque cerchi come Paolo Cecchetto e Francesca Porcellato.

La “3 ruote” non sarà sola, perché per l’ottava volta sarà confermata l’alleanza con il Piede d’Oro e il gruppo sportivo GAM Whirlpool del presidente Luciano Rech, che manderanno in scena una gara podistica sulla distanza dei 10 chilometri, parte sulla SP1 e parte sulla ciclopedonale tra Varese e Gavirate. Un appuntamento a cui dovrebbero partecipare tra gli 800 e i 1.000 runners, anche grazie alla possibilità di iscriversi con il chip di giornata, soluzione che permette di gareggiare a chi non è iscritto al Piede d’Oro.

La gara, supportata dalla Varese Sport Commission, è stata presentata all’interno della Camera di Commercio e avrà il proprio quartier generale alla Schiranna: segreteria e premiazioni nell’area feste di via Vigevano, docce alla Canottieri e parcheggio nella zona lasciata libera dalla fiera.

ATTENZIONE: STRADE CHIUSE

La “3 ruote intorno al lago” si disputerà sulle strade principali che circondano il Lago di Varese e in particolare sulla SP1 (le altre sono SP36 ed SP18) sulla quale verrà predisposto il blocco totale della circolazione a partire dalle 8,30. «Ciò perché gli handbikers hanno bisogno di tutta la sede stradale per rendere al meglio, oltre naturalmente per motivi di sicurezza – spiega Daniela Colonna Preti, presidente della PolHa – Questa gara permette agli specialisti di sviluppare grandi velocità ed è nostra intenzione farli rendere al meglio». La SP1 sarà comunque riaperta progressivamente dopo il passaggio della corsa. Le criticità rimarranno un po’ più a lungo nella zona della Schiranna dove gareggeranno anche i podisti.

La prova varesina è importante nel panorama italiano come ha spiegato Roberto Rancilio, consigliere della Federciclismo con delega alla handbike che, pur essendo sport per disabili, viene gestito in via diretta dalla FCI. «Fa piacere vedere che le tante attività iniziate in passato sul territorio varesino abbiano preso piede e tornino ogni anno, sempre più grandi» ha spiegato Rancilio che ha ricordato come l’Italia sia la nazione più importante nel mondo della handbike con oltre 500 tesserati e un buon coordinamento tra le tante società attive.

IL PROGRAMMA

La gara di handbike sarà la prima a prendere il via all’altezza delle rotonde della Schiranna, alle ore 9, con gli atleti più veloci che ci metteranno poco più di 35′ per completare il giro del lago in senso orario (lago sulla destra) di 24,3 chilometri.
Poco dopo (9,05/9,10) sarà dato il via al Minigiro, la breve gara podistica per bambini under 10 che è sempre presente negli appuntamenti del Piede d’Oro.
Alle 9,25 invece lo start ai podisti, sia quelli impegnati sul percorso lungo (10 Km) sia sul corto. In coda a essi toccherà – sugli stessi tracciati – agli appassionati di nordic walking.

La presentazione in Camera di Commercio è servita anche a ricordare che lo spazio di MalpensaFiere ospiterà nello stesso fine settimana anche il WST Show, la fiera dello turismo sportivo e accessibile (che sarà lanciata giovedì 20 alle Ville Ponti), nella quale il CIP – Comitato Paralimpico – avrà ampi spazi e presenterà tutte le proprie discipline. La PolHa stessa sarà presente.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore