L’amore per le moto Aermacchi non passa di moda

Giuseppe Mandolini e l'americana Stacie B. London sono stati gli ospiti speciali del 24° raduno organizzato dal Registro Storico della casa varesina

Il raduno 2018 del Registro Storico Aermacchi

Una schiera di partecipanti provenienti da mezza Europa – oltre naturalmente ai tanti varesini e italiani – ha animato la 24a edizione del raduno internazionale promosso dal Registro Storico Aermacchi, dedicato alle moto costruite alla Schiranna tra il 1951 e il ’78.

Galleria fotografica

Il raduno 2018 del Registro Storico Aermacchi 4 di 7

L’attuale fabbrica in riva al lago di MV Agusta, da sempre cuore del motociclismo varesino, ha aperto i battenti domenica 2 settembre grazie alla disponibilità del presidente Giovanni Castiglioni, per accogliere i tanti appassionati e possessori di Aermacchi, che nella tarda mattinata hanno quindi percorso alcune strade della nostra provincia (tra i laghi di Monate e Comabbio, con sosta e aperitivo a Ternate) in sella alle proprie motociclette d’epoca, perfettamente funzionanti e dalle livree impeccabili.

Tra i primi a presentarsi a Varese, l’ospite di onore di questa edizione del raduno, l’82enne Giuseppe Mandolini arrivato da Brescia insieme alla compagna Gabriella. Mandolini ha mantenuto i baffi (pur imbiancati) di quando correva, portando sui circuiti proprio le Aermacchi costruite a Varese dopo essere cresciuto a Mandello del Lario con i consigli di papà Adelmo e accanto a un altro mito del motore, la Moto Guzzi. Alla Schiranna Mandolini ha ritrovato i piloti ufficiali Aermacchi di allora, Gilberto Milani e Angelo Tenconi, rivivendo in compagnia i momenti eroici della loro epoca.

pista lago salato bonneville stacie b. london motociclismo aermacchi
Stacie B. London e l’Aermacchi a Bonneville

A destare curiosità e ammirazione anche l’altra ospite speciale della giornata, la californiana Stacie B. London, 45enne laureata in design che ha utilizzato una Aermacchi 250 Sprint per battere alcuni record di velocità sulla celebre pista del lago salato di Bonneville, nello Utah dove ha toccato i 153,122 Km/h. In precedenza, sulla terra dura del deserto di Mojave, è invece riuscita a toccare le 100 miglia orarie (poco più di 160 Km/h).

«Non mi aspettavo di trovare un poster celebrativo realizzato dal club italiano con le mie immagini di Bonneville – ha spiegato Stacie – né tanto meno di ricevere un premio al pari del pilota Mandolini, una persona davvero simpatica. E mi sono emozionata nel visitare la fabbrica dove la mia moto è nata, ancor di più quando ho incontrato tecnici, meccanici e piloti. E’ stato tutto fantastico». E chissà che dalle sue fotografie – alle mani di tecnici, piloti e meccanici che lavorarono in Aermacchi – non nasca presto un libro celebrativo. London ha partecipato al motogiro, visitato il museo privato di Gian Pio Ottone e raccontato ai presenti le particolarità di girare su una pista come Bonneville, in occasione dei tentativi di record.

Oltre a Mandolini e London il Registro Storico Aermacchi ha premiato alcuni soci e appassionati: Malvo Coatti di Vergiate, Vittorio Salvi di Parma e il giovane Davide Brughera, l’aermacchista più veloce visto che è pilota militare ai comandi dell’Eurofighter (dopo aver utilizzato i Macchi MB339 CD e il nuovo addestratore M346).

Giuseppe e Stacie, una “strana coppia” ospite speciale del Raduno Aermacchi

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Settembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il raduno 2018 del Registro Storico Aermacchi 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.