Domenica ingresso gratuito al Maga

In occasione dell’apertura della stagione espositiva Ricola, partner istituzionale del Museo, offre il biglietto di ingresso a tutti i visitatori

museo maga

La stagione espositiva del Museo Maga apre domenica 13 ottobre con quattro importanti mostre che indagano i diversi ambiti di ricerca dell’arte contemporanea. Il programma si apre con l’omaggio a Silvio Zanella, in occasione del primo centenario dalla nascita e con l’antologica di Marina Ballo Charmet. In contemporanea, l’indagine sullo spazio di Marion Baruch e il progetto di Diego Marcon per la Giornata del Contemporaneo di AMACI

La storica azienda di caramelle Ricola, conferma la collaborazione con il Museo quale partner istituzionale e inaugura la nuova stagione espositiva regalando a tutti i visitatori l’ingresso gratuito alle mostre in programma al Museo, per l’intera giornata di domenica 14 ottobre 2018.

Ricola inoltre darà il benvenuto a tutti gli ospiti con la degustazione delle sue benefiche tisane presso il bar del Maga Dalle 16.00 alle 18.00 gli artisti, i curatori e lo staff scientifico del Museo accompagneranno il pubblico in visita alle mostre.

LE MOSTRE

La prima, fino al 6 gennaio 2019, è l’omaggio a Silvio Zanella, poliedrica figura di artista, designer, promotore culturale, uomo politico e sociale, nonché ideatore e fondatore del Museo gallaratese, in occasione del primo centenario della sua nascita (9 ottobre 1918).

Quindi, l’antologica di Marina Ballo Charmet (Milano, 1952), dal titolo Au Bord de la vue. Linee biografiche che, fino al 6 gennaio 2019, presenta 50 immagini dell’artista milanese in grado di ripercorrere cinquant’anni di carriera, dagli inizi degli anni Settanta a oggi, attraverso i suoi cicli più importanti, oltre a nuove opere realizzate appositamente per l’occasione.

Il programma del MA*GA prosegue con altre due iniziative: la personale di Marion Baruch (Timisoara, 1929), dal titolo Abbraccio lo spazio e lo attraverso e l’opera Il malatino di Diego Marcon (Busto Arsizio, VA, 1985), autore già selezionato dal MA*GA per entrare in collezione nel 2012.

In occasione della quattordicesima giornata del contemporaneo i Musei AMACI dedicano a Marcello Maloberti, autore dell’immagine guida, una mostra diffusa nei musei associati. Al MA*GA sarà esposta l’opera Vir temporis acti India, 2017.

Ricola è un’azienda familiare fondata nel 1930 da Emil Richterich con sede a Laufen, nei pressi di Basilea. Da quasi 90 anni Ricola è sinonimo di qualità nella produzione di specialità a base di erbe officinali naturali. La sua notorietà si fonda su elementi semplici e basilari che, partendo dalla tradizione nella produzione, si coniuga con i valori distintivi del territorio pur orientandosi verso la modernità dell’innovazione di prodotto e processo.

L’approccio di Ricola alla cultura è quello di incentivarla, promuovendo spazi ed eventi di qualità e sostenendo forme d’arte di grande rilevanza. La Ricola Holding AG colleziona sin dagli anni Settanta opere di arte contemporanea svizzera, esposte negli edifici della sede del Gruppo.

Ricola ha iniziato la partnership con MA*GA nel 2017 sostenendo il progetto LA SCUOLA DELLE ERBE. Il giardino delle 13 erbe officinali Ricola al MA*GA, laboratorio formativo in cui gli studenti dell’Istituto Superiore Falcone di Gallarate hanno interpretato i famosi giardini Ricola, visitabili in sei località svizzere. Nel corso dell’anno scolastico 2017-2018 è stato realizzato, da circa 50 studenti, in una zona del giardino del museo MA*GA, un Orto Botanico didattico Ricola che offre la possibilità di conoscere da vicino le 13 erbe alla base della ricetta delle famose caramelle svizzere.

SILVIO ZANELLA
Diari
14 ottobre 2018 – 6 gennaio 2019

MARINA BALLO CHARMET
Au Bord de la vue. Linee biografiche
14 ottobre 2018 – 6 gennaio 2019

MARION BARUCH
Abbraccio lo spazio e lo attraverso
14-28 ottobre 2018

DIEGO MARCON
Il malatino
14-23 ottobre 2018

Museo MA*GA
Gallarate, Via E. de Magri 1
Tel. +39 0331 706011
www.museomaga.it

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore