Minniti si candida alla segreteria del Pd

L'ex-ministro dell'Interno del governo Gentiloni ha finalmente sciolto la riserva: "Mi candido per spirito di servizio". Salgono a sei gli sfidanti del congresso di gennaio

Marco Minniti a Varese presenta \"Sicurezza è libertà\"

Marco Minniti si candida alla segreteria del Pd. Il tanto atteso annuncio dell’ex-ministro dell’Interno del governo Gentiloni è arrivato: «Non sarò il candidato renziano» –  si è subito affrettato a dichiarare.

«Ho deciso di mettermi in campo perché considero la mia una candidatura di servizio. Di una persona che ha ricevuto tanto dal suo partito, dalla sinistra e che sente ora di dover restituire qualcosa».

Nel discorso che ha annunciato la sua candidatura Minniti ha toccato il punto più importante della sua visione di Pd: «Il punto cruciale è che di fronte alle persone che avevano paura abbiamo avuto un atteggiamento aristocratico, abbiamo dato l’impressione di biasimo nei loro confronti perchè strumentalizzati dal nostro avversario. Peccato che ad avere paura erano i più deboli e i più poveri e qui c’è un problema perchè se non diamo risposte a queste persone e non le educhiamo, poi non lamentiamoci se guardano altrove».

I candidati alle primarie di gennaio sono: Nicola Zingaretti, Marco Minniti, Matteo Richetti, Francesco Boccia, Cesare Damiano e Dario Corallo.

L’ex-ministro è stato a Varese qualche giorno fa per presentare il suo libro, intervistato da Lorenzo Cremonesi e Thomas Miglierina.

Qui il link per sapere dove e come si vota per le primarie regionali del Pd

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.