Una serata per celebrare i diritti umani, ospite Gabriele Del Grande

Lunedì 10 dicembre momenti di incontro organizzati per la rassegna "Un posto nel mondo": fiaccolata, concerto, documentari e l'incontro con il regista

Generico 2018

Si avvia alla conclusione la 17 esima edizione della rassegna “Un posto nel mondo” , progetto culturale dedicato al cinema e alla documentazione sociale, che ha coinvolto per oltre un mese decine di associazioni, enti, forze sindacali e portato immagini e momenti di dibattito in 16 città della provincia e del Canton Ticino.

Proprio a Balerna, oltre confine, domani e dopodomani si tengono due intense giornate, mentre è a Varese che la manifestazione si concluderà lunedì 10 dicembre con un momento di spettacolo, di testimonianze e di festa.

La data non è casuale: il 10 dicembre infatti ricorre il 70° anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani. Dopo la fiaccolata, promossa dalle forze della società civile per le 17.30 (con ritrovo in piazza XX settembre), la serata prosegue al Cinema Teatro Nuovo, con una festa dedicata ai diritti di tutti e per tutti.
In apertura, alle 20, alla sala di viale dei Mille, proiezione di tre cortometraggi presentati al Festival del Cinema Africano di Milano: si tratta di Chebet di Tony Koros, Into reverse di Noha Adel e A place for myself di M.C. Dusabejambo, incentrati sul tema dei diritti.

Alle 21 si terrà un incontro con Gabriele Del Grande, giornalista e scrittore, coautore del film Io sto con la sposa. Del Grande presenterà il suo ultimo libro, Dawla. La storia dello stato islamico raccontata dai suoi disertori, edito da Mondadori.

“Dawla” in arabo significa Stato ed è uno dei modi in cui gli affiliati dello Stato islamico chiamano la propria organizzazione. Gabriele Del Grande è andato a incontrarli in un avventuroso viaggio partito nel Kurdistan iracheno e terminato con il suo arresto in Turchia. Questo libro è il racconto delle loro storie intrecciate alla storia più grande dell’ascesa e della caduta dello Stato islamico. Un racconto che parte nel 2005 nei sotterranei del carcere di massima sicurezza di Saydnaya, in Siria, e che passa per la rivoluzione fallita del 2011, la guerra per procura contro al-Asad, il ritorno del Califfato e gli attentati che hanno sconvolto l’Europa. Alle 21.30 spazio alla musica, con il concerto del gruppo Fujenti eMigranti, composto da Cristina Barzi (voci e tamburi a cornice), Valentin Mufila (voce e chitarra), Giovanni Iapichino (percussioni, handpan e lira calabrese) e Michele Todisco (chitarra, mandoloncello e voce), accompagnati dal gruppo Ballafon. In chiusura, festa e brindisi per tutti, offerto da Mondi Possibili. Ingresso a offerta libera.

LUNEDì 10 DICEMBRE
al Cinema Teatro Nuovo Varese

I DIRITTI DI TUTTI E PER TUTTI
serata conclusiva della rassegna Un posto nel mondo 2018,
in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani.

ORE 20 
Proiezione di cortometraggi
“Chebet” di Tony Koros
“Into Reverse” di Noha Adel
“A Place for Myself” di M.C. Dusabejambo

ORE 21
Presentazione del libro “Dawla” e incontro con Gabriele Del Grande
(giornalista e scrittore, co-autore del film IO STO CON LA SPOSA)

ORE 21.30
Concerto live Fujenti EMigranti
con Valentin Mufila (voce e chitarra)
Cristina Barzi (voce e tamburi a cornice)
Giovanni Iapichino (percussioni, handpan e lira calabrese)
Michele Todisco (chitarra, mandoloncello e voce)
e il gruppo Ballafon Società Cooperativa Sociale

ORE 22.30
Festa con brindisi e rinfresco a cura di Mondi Possibili Varese – Commercio Equo e Solidale

Ingresso a offerta libera. In collaborazione con COE – Associazione Centro Orientamento Educativo e Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore