Quantcast

Final Eight: biglietti nominali per i tifosi di Varese

I tagliandi di Varese-Cremona andranno acquistati tra il 5 e l'8 febbraio all'Enerxenia Arena. Caja sotto inchiesta della Procura Federale

Openjobmetis - Banco di Sardegna

L’onda lunga degli scontri tra ultras che lo scorso anno caratterizzarono la partita di basket tra Virtus Bologna e Openjobmetis non si è ancora placata.

In occasione delle Final Eight di Coppa Italia al “Mandela Forum” di Firenze (14-17 febbraio), le tifoserie delle due squadre saranno sottoposte a un regime particolare di vendita dei biglietti per i settori a esse dedicate, nonostante il disimpegno annunciato nelle scorse settimane da parte degli “Arditi”, gli ultras di fede biancorossa.

I tifosi della Openjobmetis quindi, potranno acquistare il biglietto del settore dedicato a Varese (parliamo della giornata di giovedì 14, quella dei quarti di finale in cui i biancorossi affronteranno Cremona) soltanto in anticipo ed esibendo un documento di identità: i tagliandi saranno nominali e verranno venduti soltanto al Pallacanestro Varese Store (il negozio all’ingresso del parterre del palazzetto) tra martedì 5 e venerdì 8 febbraio tra le 15,30 e le 19,30. Il costo dei primi 150 biglietti sarà “calmierato” a 10 euro; quelli successivi saranno invece venduti al prezzo di 14 euro; il pagamento sarà possibile solo in contanti.

Il giorno della partita non saranno in vendita, a Firenze, i tagliandi del “Settore Varese”. Per quanto riguarda invece tutti gli altri settori del palasport fiorentino, la vendita è libera sia online (circuito Vivaticket), sia ai botteghini dell’impianto il giorno della gara.

FIBA EUROPE CUP: LIVEBLOG DI VARESE-SASSARI

Openjobmetis Varese - Acqua S. Bernardo Cantù 89-71

CAJA SOTTO INDAGINE

Le parole che Attilio Caja ha pronunciato dopo la sconfitta subita a Brescia lo scorso 20 gennaio sono sotto oggetto di una inchiesta da parte della procura federale (sul tempismo, sorvoliamo…). Nella conferenza stampa al PalaLeonessa, l’allenatore della Openjobmetis aveva criticato in modo diretto due dei tre arbitri – Filippini e Morelli – dicendo tra l’altro «sembrava ci volessero fischiare contro, sempre con un sorriso sarcastico sulle labbra». Nell’articolo sottostante, la trascrizione delle parole di Caja di quel giorno.

Caja attacca due arbitri: “Brava Brescia, ma con certi fischi non puoi vincere”

 

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 30 Gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore