A Malpensa apre la Camera del Lavoro. Tempi duri per le false cooperative

La nuova sede si trova al piano arrivi del Terminal 1 in prossimità della porta numero 1. Sarà inaugurata il primo marzo dal segretario della Cgil nazionale Maurizio Landini

La Cgil ha deciso di aprire una nuova Camera del Lavoro all’aeroporto di Malpensa che, con i suoi 19mila lavoratori, è il più importante “datore di lavoro” della provincia di Varese. La nuova sede si trova al piano arrivi del Terminal 1 in prossimità della porta numero 1 e sarà inaugurata il primo marzo dal segretario della Cgil nazionale Maurizio Landini. «Quest’apertura – spiega Umberto Colombo, segretario provinciale della Cgil – è un messaggio che mandiamo anche alle nuove generazioni, perché la nuova camera del lavoro ha una forte impostazione nella tutela dei diritti e nel rispetto dell’ambiente». (foto da sinistra: Giancarlo Ardizzoia, Giovanna Bianchi,Umberto Colombo, Stefania Filetti, Pino Pizzo)

La nuova sede ospiterà la categoria dei trasporti (Filt Cgil), quella del commercio, turismo e servizi (Filcams) e il Nidil, acronimo che significa “Nuove identità del lavoro”,  categoria che tutela i lavoratori precari. È una presenza importante nell’aeroporto della brughiera, perché negli ultimi venti anni molte aziende dell’indotto, soprattutto false cooperative, operanti per lo più nel settore della logistica, sono balzate agli onori delle cronache giudiziarie per lo sfruttamento di manodopera in nero, per frodi ed evasioni fiscali. «In questi anni – precisa Pino Pizzo segretario della Camera del Lavoro di Malpensa – come sindacato in quell’area siamo stati presenti contrattualmente. Ma i continui passaggi tra società a colpi di appalti al massimo ribasso ha causato un aumento esponenziale della precarietà e uno scadimento dei diritti tra i lavoratori aeroportuali». Una situazione che preoccupa molto anche le associazioni di rappresentanza per il discredito che le false società cooperative – spesso espressione degli stessi committenti – gettano su tutto il movimento cooperativo. Preoccupazione fondata visto che nella recente assemblea di Confcooperative Insubria, il presidente Mauro Frangi ha dedicato all’argomento un passaggio significativo del suo discorso. Il lavoro nero si concentra soprattutto nell’agricoltura con il fenomeno del caporalato, nella logistica e nelle esternalizzazioni pubbliche fatte per tagliare i costi. Secondo Frangi, con l’eliminazione della figura dell’amministratore unico, qualche passo in avanti è stato fatto ma si calcola che siano almeno 100mila i lavoratori che fanno riferimento a false cooperative.

Nella Camera del Lavoro di Malpensa opererà anche il personale del Caaf, il servizio di assistenza fiscale, l’Ufficio vertenze legali, lo sportello immigrazione, il patronato Inca e il Sunia- Apu, il sindacato degli inquilini e proprietari. «Non possiamo prescindere dai servizi – continua Colombo – perché come dice il segretario Landini, non è più possibile che vi sia concorrenza tra i lavoratori. Quindi avere un patronato a disposizione permetterà ai lavoratori di verificare la congruenza dei pagamenti e dei contratti. A parità di mansioni e professionalità non ci possono essere trattamenti diversi».

La tutela dei diritti è dunque il punto fondamentale di questa nuova tappa della Cgil. Il primo marzo, prima dell’incontro con Maurizio Landini, ci sarà un coordinamento con le delegate e i delegati di Malpensa sul tema della contrattazione inclusiva.

ORARI E SERVIZI DELLA CAMERA DEL LAVORO DI MALPENSA

La Camera del Lavoro di Malpensa sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e 15 e dalle 13 alle 18. Il lunedì dall’apertura alla chiusura sarà presente il CAAF (servizio di assistenza fiscale) e dalle 10 alle 12 e 15 sarà presente il delegato della Filt Trasporti. Il martedì dall’apertura alla chiusura sarà presente il CAAF (servizio di assistenza fiscale), dalle 14 e 30 alle 18 il Patronato Inca. Il primo e terzo mercoledì del mese dalle 10 alle 12 e 15  sarà presente il delegato del Nidil (precari e atipici) e dalle 10 alle 12 e 15 quello della Filt Trasporti. Il primo e terzo giovedì del mese dalle 10 alle 12 e 15 è la volta del delegato del sindacato inquilini (Sunia-Apu), mentre il secondo e quarto giovedì del mese  dalle 14 alle 18 è prevista la presenza dell’ufficio vertenze. Ogni venerdì dalle 10 alle 12 e 15 e dalle 13 alle 18 ci sarà la presenza dello sportello immigrazione, dalle 10 alle 12 e 15 la Filt e dalle 15 alle 18 la Filcams, categoria che rappresenta i lavoratori del turismo, commercio e servizi.

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2019
Leggi i commenti

Video

A Malpensa apre la Camera del Lavoro. Tempi duri per le false cooperative 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore