Il Varese non gioca ma Benecchi dice: «Avanti con imprenditori varesini»

Con una nota ufficiale il presidente e unico rappresentante societario comunica: «Non verrà avviata alcuna procedura di richiesta di fallimento della società»

claudio benecchi

Il Varese Calcio oggi non si presenterà a Fenegrò, perderà la partita a tavolino e riceverà un altro punto di penalizzazione, in attesa che arrivi il grosso dovuto al mancato pagamento delle vertenze.

Eppure qualcosa di muove. O almeno è ciò che trapela dal comunicato ufficiale della società – ovvero di Claudio Benecchi, rimasto unico rappresentante del club – nel quale si evince la volontà di proseguire.

Secondo quanto scritto, i giocatori – che non ricevono i rimborsi spese da mesi e sono fermi in attesa che arrivi qualche concreta novità – sarebbero stati convinti a non avviare la procedura di fallimento della società ed è stato chiesto loro di riprendere l’attività dalla prossima settimana.

Il passaggio più importante del comunicato è quello legato al futuro societario. Non viene mai citato Enrico Fadani né tanto meno la trattativa per il passaggio del club, al contrario Benecchi riconferma il proprio impegno grazie all’aiuto di imprenditori varesini con i quali, si legge «con i quali è già stato avviato un dialogo costruttivo».

Questo il comunicato completo:

“Da oggi si volta pagina.
In data di ieri 16 Febbraio, con la fattiva collaborazione dell’Avv. Marina Manfredi, legale nominato dai giocatori della squadra, abbiamo concordato che non verrà avviata alcuna procedura di richiesta di fallimento della società.
Ancora una volta i nostri giovani giocatori hanno dimostrato di comprendere appieno le dinamiche che hanno portato allo stato attuale la nostra società e di condividere il nuovo programma di risanamento.
Pertanto, preso atto della grave situazione economica e sportiva nella quale ad oggi la società e i giocatori si trovano,
vista l’urgenza di provvedere a concordare un progetto di risanamento concreto,
preso atto che allo stato attuale le promesse di intervento, garantite nei giorni scorsi, si sono rivelate inaffidabili,
in virtù della correttezza e della buona fede che hanno sempre contraddistinto la mia persona,
dichiaro di dissociarmi totalmente da ogni e qualsiasi progetto propostomi sino ad ieri,
confermo la mia disponibilità a sostenere la squadra fino alla fine del campionato con l’aiuto di nuovi imprenditori varesini con i quali è già stato avviato un dialogo costruttivo,
dichiaro, di conseguenza, di attivarmi al fine di trovare un accordo con i creditori.
Alla luce di quanto sopra, ho chiesto alla squadra di riprendere gli allenamenti e la partecipazione al campionato dalla prossima settimana.
Varese, i tifosi, i cittadini, le autorità, le associazioni potranno rappresentare, con la loro presenza, quel ruolo costruttivo che potrà portare la squadra a scrivere una nuova e proficua pagina cittadina”.
Il Presidente del Calcio Varese Dott. Claudio Benecchi

di
Pubblicato il 17 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore