Il Varese compie 109 anni e farà festa grazie a giovanili e scuola calcio

Domenica 24 marzo il comune metterà a disposizione Varesello per l'evento organizzato da allenatori e genitori. Tornei, giochi, cibo e sottoscrizione a premi per permettere ai ragazzi di completare la stagione. «Siamo ancora orgogliosi di essere biancorossi»

varese calcio generica

Il Calcio Varese non gode purtroppo di buona salute, questa è cosa nota, ma si appresta a compiere 109 anni e la ricorrenza verrà comunque festeggiata, magari con l’auspicio che l’evento possa essere utile a una nuova ripartenza per il club biancorosso.

La data, innanzitutto, sarà quella del 24 marzo, la domenica più vicina al vero compleanno che cadrà venerdì 22; il luogo prescelto ha una sua importanza visto che la festa avverrà al centro sportivo di Varesello, la struttura che il Comune ha da poco tolto alla gestione della società ma che Palazzo Estense “sbloccherà” per quella giornata – sono intervenuti direttamente il sindaco Galimberti e l’assessore De Simone – in modo che l’appuntamento si possa tenere. A partire dalle ore 11 per finire nel tardo pomeriggio.

Una mano tesa non tanto alla proprietà, quanto alle persone che si stanno adoperando per la festa di compleanno, e cioè a un gruppo di allenatori e genitori del settore giovanile e della scuola calcio, attivi in queste settimane per portare avanti un’iniziativa che prevede la disputa di alcuni tornei per bambini, di una sottoscrizione a premi (sono previsti 109 riconoscimenti, come gli anni compiuti dal Varese: negozi o aziende che vogliono fornire premi sono ben accetti, contattateci a sport@varesenews.it), di giochi “da sagra” e di un fornito banco gastronomico.

«Vogliamo lanciare a tutta la città un messaggio positivo, quello che anche in una stagione del genere – durissima da portare avanti sotto tutti i punti di vista – il Varese è ancora vivo e ha persone che stanno dando l’anima per permettere a bambini e ragazzi di continuare l’attività» spiegano gli organizzatori. La sottoscrizione a premi, la vendita di alcune magliette realizzate per l’occasione, il banco gastronomico permetteranno di raccogliere fondi proprio per permettere alle varie squadre giovanili di portare a termine i campionati in corso. «La nostra speranza è che per un giorno si possa parlare del Varese in maniera positiva, visto che da tanti mesi arrivano solo brutte notizie. Vorremmo che i nostri bambini e i nostri ragazzi possano essere orgogliosi di vestire la maglia biancorossa al di là di quello che sta succedendo alla società».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 12 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore