Pronto soccorso di Tradate: in arrivo il personale

Il direttore dell'Asst Sette Laghi annuncia nuovi concorsi per risolvere i problemi del pronto soccorso al Galmarini

Tradate - Ospedale Galmarini

Il rinnovo della convenzione dei medici di medicina generale da impiegare nell’ambulatorio codici minori e nuovi concorsi per assumere personale. Il direttore dell’Asst Sette Laghi Gianni Bonelli vuole tranquillizzare il comitato in difesa dell’ospedale Galmarini di Tradate: « La petizione del Comitato Noi per il nostro Ospedale rappresenta certamente una manifestazione di grande affetto ed interesse dei cittadini nei confronti del Galmarini – commenta il DG Bonelli – Proprio per questo, tengo a rassicurare i promotori dell’iniziativa non solo del fatto che condivido i loro suggerimenti, ma che l’Azienda sta già procedendo proprio in questa direzione».

In collaborazione con la Direzione dell’ATS dell’Insubria, è già stata avviata la procedura per il rinnovo della convenzione con i medici di medicina generale, scaduta da qualche mese, al fine di tornare a coinvolgerli nella gestione dell’Ambulatorio dedicato ai codici minori. Dal dicembre scorso, in PS a Tradate lavorano anche medici di una cooperativa esterna. Un contratto che viene rinnovato ogni tre mesi e che indica il carattere temporaneo della situazione: «I concorsi per l‘assunzione a tempo indeterminato hanno tempi piuttosto lunghi – spiega Bonelli – Per questo motivo, mentre procediamo in tal senso, da un lato, abbiamo attivato la concessione, dall’altra abbiamo avviato delle procedure di reclutamento di personale più celeri».
Nel dettaglio, si è già conclusa una selezione per medici specialisti in medicina d’urgenza a tempo determinato ed è già stato pubblicato (si chiuderà il 15 aprile prossimo) un bando per mobilità.

Nei prossimi giorni, infine, sarà pubblicato il bando di concorso aziendale per medici di Pronto Soccorso a tempo indeterminato, a cui si affiancano altre procedure concorsuali aziendali sempre a tempo indeterminato finalizzate all’assunzione di diversi specialisti, tra cui quello per medici internisti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore