Una famiglia di delfini dà il benvenuto nella TIN di Varese

Nella sala d'attesa del reparto di terapia intensiva neonatale è stato realizzato il murales. L'iniziativa porta la firma dell'associazione Tincontro

sala d'attesa della Tin

Un tuffo in un mare limpido, abitato da simpatici delfini che si stringono affettuosamente intorno ad un cucciolo appena nato, un piccolo delfino rosa.

E’ la bella immagine che, da pochi giorni, decora la sala d’attesa della Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Filippo Del Ponte di Varese, dove si accolgono e si curano molti bimbi nati prematuramente.

L’autrice della bellissima immagine è Anita Romeo, esperta illustratrice per l’infanzia. L’iniziativa, invece, spetta all’associazione TINCONTRO, dedicata proprio a sostenere l’attività della TIN varesina.

«Siamo felici di aver donato quest’opera alla Terapia Intensiva dell’Ospedale Del Ponte – sottolinea Daniele Donati, Presidente dell’associazione – Il nostro desiderio è quello di donare un piccolo incoraggiamento, un angolino rasserenante ai genitori che frequentano la TIN nel lungo percorso accanto ai bimbi prematuri».

Contento del gesto solidale, il Direttore del reparto, il Prof. Massimo Agosti: «E’  un’immagine molto bella. Rappresenta una famiglia di delfini che si prende cura del loro piccolo, come fanno i genitori dei nostri bimbi prematuri, e come fanno anche tutti gli operatori della TIN, che diventano a tutti gli effetti parte della famiglia dei nostri piccoli pazienti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore