Quantcast

Libri in prestito in stazione: a Barasso c’è il Bookcrossing

Accordo tra il Comune, la Biblioteca e Ferrovie Nord per dotare la stazione di un espositore. L'accordo durerà tre anni e sarà rinnovabile

bookcrossing in stazione

A partire da oggi, giovedì 27 giugno, nella stazione di FerrovieNord di Barasso – Comerio (sulla linea Milano – Saronno – Varese Nord – Laveno Mombello), i viaggiatori in transito e i cittadini potranno scambiare liberamente i libri, grazie all’avvio di un servizio di BookCrossing

Il progetto è nato dalla collaborazione tra il  Comune di Barasso, che ha promosso l’iniziativa, la Biblioteca comunale, che ha messo a disposizione i libri e FerrovieNord che ha reso disponibile lo spazio e ha collocato l’espositore in stazione. 

Il presidente della società ferroviaria Paolo Nozza e il sindaco di Barasso Antonio Braida hanno firmato l’intesa che dà il via libera ufficiale al progetto con i primi libri messi a disposizione dalla Biblioteca comunale.

LA FILOSOFIA DEL PROGETTO – Il BookCrossing consiste nel prevelare e lasciare libri in luoghi ben identificati in maniera del tutto libera e senza la presenza di personale addetto al ‘prestito’. Obiettivo dell’iniziativa è, come si legge nel testo della convenzione, “offrire un contributo per rendere la stazione ferroviaria di Barasso-Comerio un luogo di scambio di idee e di presenza costante di messaggi positivi, favorendo così la riappropriazione di spazi pubblici e contribuendo al miglioramento della funzione di luogo di servizio a questa stazione ferroviaria”.

IMPEGNI E DURATA – La durata dell’intesa è di 3 anni, rinnovabile alla scadenza. Il Comune e la Biblioteca si assumono l’impegno di verificare la costante presenza di libri e di ripristinarne la dotazione in caso di necessità. FerrovieNord, dal canto suo, provvederà alle eventuali riparazioni dell’espositore. Grazie alla collaborazione tra FerrovieNord e Comieco  (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), l’espositore collocato nella stazione di Barasso – così come quelli che saranno collocati in altre stazioni, in caso di iniziative analoghe – è realizzato in cartone, con una attenzione particolare al tema della sostenibilità.    

bookcrossing in stazione

STAZIONI VIVE – «Obiettivo del Piano industriale di FerrovieNord – commenta il presidente Paolo Nozza – è trasformare sempre più le stazioni in luoghi da vivere. Non più dunque spazi utilizzati unicamente per il transito, l’arrivo o la partenza, ma ambienti in grado di offrire anche una serie di altri servizi e iniziative. L’avvio del servizio di BookCrossing va proprio in questa direzione e può fornire un contributo anche in termini di sicurezza».

«Siamo molto soddisfatti – aggiunge il sindaco di Barasso Antonio Braida – di aver concretizzato questo servizio che valorizza la nostra stazione portando un aspetto di tipo culturale nell’esperienza dell’attesa e della mobilità in treno. Il comfort del viaggio è un aspetto importante nella vita di ciascuno e, in questo caso, il Comune di Barasso con la sua biblioteca e FerrovieNord offrono una benefica modalità di utilizzare questo tempo, alternativa, oltre al dialogo, alluso sempre più eccessivo dei cellulari». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Giugno 2019
Leggi i commenti

Foto

Libri in prestito in stazione: a Barasso c’è il Bookcrossing 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore