“Relazioni in campo”, un’altra edizione di successo

Domenica 9 giugno nell’ambito di “Giugno Ok”, si è svolto il torneo di calcio di beneficenza

Ormai un appuntamento fisso quello della seconda domenica di giugno all’oratorio di Biumo Superiore. Nell’ambito delle iniziative del Giugno Ok anche quest’anno una sana competizione per le quattro squadre che si sono affrontate nella terza edizione del trofeo “Relazioni in Campo”, organizzato dal Centro Gulliver di Varese.

Prima classificata la squadra dei “Carabinieri” seguita sul podio da “Giustizia Tribunale di Varese”, “Ospiti del Centro Gulliver” e “Vecchie Glorie del Varese Calcio”.

Una giornata di allegria e di festa all’insegna dello sport: a vincere sono state soprattutto le relazioni.

«Giocare insieme – racconta don Michele Barban, presidente del Centro Gulliver – diventa una forma di integrazione e stimola fiducia nelle proprie capacità, soprattutto attraverso lo stare insieme nel rispetto delle regole. In questo senso lo sport diventa la vera forma di prevenzione per qualunque tipo di dipendenza. Mi piace che il torneo sia inserito in un contesto di normalità, come la manifestazione estiva di GiugnOk. Per farci conoscere come realtà, per superare i pregiudizi. Per permettere alle persone che finalmente hanno cambiato vita  di avere davvero una seconda chance. Relazioni in campo: il torneo che unisce tutti». relazioni in campo centro gulliver varese Foto Facebook – Centro Gulliver VA

Tra i giocatori della squadra Gulliver anche Mattia Andriolo, giornalista di Rete 55: «Per me è stato un grande onore giocare insieme agli Ospiti del Gulliver. Nonostante fossi “l’ultimo arrivato” ho respirato da subito un clima di grande accoglienza. Bella la partita, bella la competizione, il tutto in un grande spirito di fair play. Per l’anno prossimo sarebbe bello creare anche una squadra di giornalisti».

Una  giornata davvero di valore in termini di inclusione e di integrazione tra i vari attori del territorio, testimoniata anche dalla presenza – per il terzo anno consecutivo – del sindaco di Varese Davide Galimberti, che ormai si è affezionato all’appuntamento estivo di Biumo.

Oltre alle quattro squadre intervenute, sono stati premiati il miglior capo cannoniere e il miglior portiere. A condurre i giochi Bianchi, arbitro del CSI e Mina arbitro federale.  Presenti tra gli altri anche  Alessio De Carli, presidente del Comitato Provinciale della FIGC, don Stefano Cucchetti, responsabile Comunità Parrocchiale di Biumo Superiore, oltre ovviamente a don Michele Barban, presidente del Centro Gulliver.

Durante le premiazioni si è svolta l’estrazione dei premi della lotteria a favore del progetto Relazionarte, l’arte della relazione di aiuto nel volontariato (tutti i biglietti vincenti sul sito www.centrogulliver.it).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore